Colori Proibiti, la danza oltre la linea

Dal progetto regionale di danza “” in collaborazione con  
Domenica 1 dicembre 2013 – ore 19.00
” di

 Spazio Teatro
Vico Pallonetto a Santa Chiara 15 – 80134 Napoli
produzione 2013 in collaborazione con
CORE – Coordinamento Regionale della danza contemporanea e delle arti performative del Lazio
Progetto artistico Ricky Bonavita, Theodor Rawyler
Coreografia e regia Ricky Bonavita
Musica: Antonio Vivaldi, Armand Amar
Disegno luci: Danila Blasi
Costumi: Daniele Amenta, Yari Molinari
Interpreti: Valerio De Vita, Enrica Felici, Ricky Bonavita

Colori ProibitiContinua la stagione di “Spazio Teatro” dove arte e teatro si fondono per dar vita a una realtà del tutto nuova, un luogo off, dove si respira l’aria delle prime sperimentazioni teatrali, un luogo alternativo e modulare dedicato a un pubblico appassionato e selezionato.
Il progetto nasce dall’intuizione di Rosario Liguoro che mosso dal desiderio di trasmettere emozioni nuove ha dato vita alla rassegna “Oltre la linea”. Dopo il successo di Donne Cartoon, regia di Daniela Mancini, domenica 1 dicembre alle ore 19:00 andrà in scena Colori Proibiti di Ricky Bonavita allo “Spazio Teatro”, Vico Pallonetto a Santa Chiara 15.  La lettura del romanzo “Colori proibiti” pubblicato nel 1951 dallo scrittore giapponese Yukio Mishima ha ispirato una riflessione sui rapporti amorosi intergenerazionali. Nello spazio stilizzato di una stanza chiusa il coreografo esplora la relazione fra i tre protagonisti di diversa età ed esperienza di vita attraverso il pathos della danza e la complicità e la dinamica dei corpi, restituendo le incertezze e le fragilità di un triangolo che non trova soluzione.
La coreografia abbraccia così i diversi momenti della storia, la fluidità della danza si oppone agli squilibri e le fratture, che comporta ogni variazione della relazione fra i personaggi, snodandosi nello spazio triangolare di una scenografia essenziale, che evidenzia i limiti di questo gioco e allo stesso tempo la sofferenza che implica.

Compagnia Excursus
Excursus, “digressione”, come simbolo del discorso coreografico di Ricky Bonavita, delle sue atmosfere rarefatte, della gestualità che ispirandosi al quotidiano è trasfigurata in surreale e stilizzata espressione. Il vasto repertorio della compagnia da spazio alla ricerca di un formalismo astratto, alla creazione di universi onirici e simbolici, ma anche all’esplorazione dei rapporti interpersonali e a tematiche legate al mondo dei giovani. Fondata nel 1994 da Ricky Bonavita, docente dell’AND – Accademia Nazionale di Danza di Roma e Theodor Rawyler la Compagnia Excursus si è costruita nel panorama della danza italiana una propria identità, distinta per dinamismo e vivacità. Protesa verso la creazione contemporanea e la multimedialità, la compagnia si relaziona attraverso , produzioni ed con il proprio pubblico, con i mass-media e con numerose istituzioni pubbliche e private sia in Italia che all’estero. In tournée in Italia, in Svizzera, nei paesi dell’UE e in Africa (Egitto) la compagnia ha presentato fino ad oggi 20 creazioni in più di 300 spettacoli. Maggiori informazioni: http://www.excursus.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.