Nuovolio 2013 ecco la terna di vincitori


Il premio dedicato al miglior olio novello

 

ColdirettiLucia Ciaglia di San Lupo in provincia di Benevento, Nicolangelo Marsicani di Sicili in provincia di Salerno e Alexia Capolino Pietrangeli di Castelvenere in provincia di Benevento: sono loro i tre vincitori dell’edizione 2013 di Nuovolio, il premio organizzato da e Unaprol dedicato ai migliori oli novelli della stagione in corso. I tre produttori, premiati rispettivamente nelle categorie fruttato leggero, medio e intenso, hanno ricevuto il riconoscimento oggi in Camera di commercio a Napoli dall’assessore all’Agricoltura, Daniela Nugnes.
”Con questo riconoscimento – dicono Gennarino Masiello e Prisco Lucio Sorbo, presidente e direttore di Coldiretti – vogliamo valorizzare un prodotto importantissimo per l’economia della nostra regione e soprattutto premiare i tanti imprenditori della Campania che con il loro talento e il loro impegno, in questo momento obiettivamente difficile, contribuiscono a portare un’immagine vincente della nostra Regione”.

Secondo i numeri di Coldiretti, sono oltre 70mila gli ettari di terra messi a produzione in Campania dai quali, nel solo 2011, si sono ottenuti quasi 415mila quintali di olio. La ripartizione territoriale premia il Salernitano con i quasi 39mila ettari di terreni coltivati e 245mila quintali di olio prodotto. Il Beneventano invece 14mila ettari di terreni coltivati e oltre 66mila quintali di olio prodotto, il Casertano quasi 9mila ettari di terreni coltivati e oltre 45mila quintali di olio prodotto, l’Avellinese 8mila ettari di terreni coltivati e 42.000 quintali di olio prodotto e la provincia di Napoli con oltre 2mila ettari di terreni coltivati e circa 15mila quintali di olio prodotto.

Secondo gli esperti, l’annata corrente è positiva grazie a un prodotto con bassa acidita’ ed eccellenti caratteristiche chimiche e organolettiche. E non solo. Un trand positivo che, dagli studi della Facoltà di Agraria dell’Università Federico II, va avanti da ormai 20 anni con un costante miglioramento della qualità.

”L’olio – dicono i vertici di Coldiretti – e’ un punto forte della tradizione campana, cardine della Dieta mediterranea e tra i piu’ importanti prodotti del settore agroalimentare. Questo e tanti altri prodotti del nostro territorio vanno valorizzati e presentati ai consumatori della Campania e di tutto il Paese. Si tratta infatti di testimonianze tangibili che la nostra è una terra ricca di tesori che portano sulla tavola degli italiani il gusto, la storia e la tradizione di una terra meravigliosa”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.