METRO’ SALERNO, VETRELLA A DE LUCA: QUALE METRÒ, QUALE NEMICO?

“Come la ferrovia di che doveva essere una metropolitana non è una metropolitana, così il “nemico Regione” non è un nemico.”

Così la secca replica dell’assessore ai Trasporti della Regione Campania Sergio al sindaco di Salerno, nonché vice-ministro del Ministero dei Trasporti.
“Come la seppia che butta fuori il nero inchiostro per confondere eventuali attacchi, prevenendoli, così operano in , purtroppo, alcuni personaggi. Chiunque può sul mio sito leggere l’accordo sottoscritto, alla presenza del vice-ministro , in data 6 giugno 2013, che impegna il Ministero a trovare i fondi necessari all’esercizio della ferrovia di Salerno”.
“Mentre nella mia funzione di assessore regionale e coordinatore della Commissione Infrastrutture della Conferenza delle Regioni mi  affanno a chiedere al Governo di aumentare le risorse per il trasporto a livello nazionale e ovviamente della Regione Campania – continua Vetrella- altri, nonostante il proprio ruolo, senza portare risorse aggiuntive, propongono di sottrarre 3 milioni dai 500 milioni già di per se insufficienti”
“Il vice-ministro abbandoni il populismo. I nemici di Salerno sono nelle pratiche fatte male, nelle procedure condotte con superficialità, negli improduttivi doppi incarichi.”

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “METRO’ SALERNO, VETRELLA A DE LUCA: QUALE METRÒ, QUALE NEMICO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.