Rondinella e Cincotti mettono in scena T’angheria al Teatro cerca casa

L’attrice napoletana accompagnata dal musicista di John Turturro

Una istantanea dello spettacolo T'angheria
Una istantanea dello spettacolo T’angheria

Con lo spettacolo “T’angheria” Francesca Rondinella accompagnata da Giosi Cincotti compositore della colonna sonora dell’ultimo film diretto da Turturro, debutta al cerca casa lunedì 5 maggio a ore 18 nel salotto di casa Santanelli. Cincotti è reduce da un grande successo, ha arrangiato e coprodotto due brani per “Gigolò per caso”, pellicola che ha visto il ritorno di Woody Allen sul grande schermo. Sono «I’m fool to want you» e «Luna Rossa», interpretati dall’artista italo-tunisina M’barka ben Taleb.
T’angheria è un flusso struggente, ironico, passionale, surreale che alterna brani del repertorio napoletano, a melodie musicali differenti. Francesca Rondinella è accompagnata da Giosi Cincotti alla fisarmonica e al pianoforte. La via scelta dall’attrice napoletana è quella della poesia che porta al canto, una fusione tra canzoni e versi delle “chansons-valise” che si fondono in cerca di un nuovo significato forte di musicalità. Uno spazio creativo in cui la voce traccia un recinto emotivo fatto di immagini, suoni, parole. Poesia cantata e canzone di poesia unite nel trasmettere linguaggi di epoche e luoghi diversi, che finiscono per appartenersi nell’alchimia della scena. “La voce si fa ponte – spiega la Rondinella – niente confini, latitudini, spazi temporali: una bambina dall’anima nuda”.

Gli altri in cartellone:
Sabato 10 maggio ore 20:30 Napoli (Fuorigrotta) “Passacantando” scritto e diretto da Vincenzo Salemme con Antonella Cioli.

Domenica 11 maggio ore 19 a Napoli in un appartamento di Corso Vittorio Emanuele va in scena “Il vecchio e il mare” di Ernest Hemingway con Paolo Cresta e Carlo Lomanto.

Venerdì 16 maggio ore 20:30 a “Pierre & Jean” di Guy de Maupassant, drammaturgia di Massimiliano Palmese, con Raffaele Ausiello e Carlo Caracciolo, regia di Rosario Sparno. Venerdì 16 maggio ore 20:00 a Bagnoli “Io la canto così” con Antonella Morea, Vittorio Cataldi (fisarmonica e violino), Michele Bone (chitarra), regia di Fabio Cocifoglia.

Sabato 24 maggio ore 20:30 Napoli (zona ) Concerto blu, omaggio a Domenico Modugno, di e con Lalla Esposito e Mimmo Napolitano, pianoforte. Sabato 24 maggio ore 20:30 Napoli (zona Vomero) e Domenica 25 maggio ore 18, Napoli (zone centro storico) un grande ritorno dalla Sicilia, di Tino Caspanello e Cinzia Muscolino con lo spettacolo “Mari” vincitore del Premio Riccione. Per prenotare basta collegarsi al sito ilteatrocercacasa.it, compilare il modulo, poi via mail verrà fornito l’indirizzo dell’appartamento che ospita la pièce prescelta.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.