Comunali – Marigliano: niente confronto tra candidati a sindaco

Confronto televisivo tra candidati a sindaco, : “ dà forfait e delega . Un atteggiamento maleducato ed irriguardoso verso gli altri candidati e i mariglianesi”.

“Non nascondo la mia irritazione, sul piano personale ed umano prima che politico, rispetto all’atteggiamento assunto dal signor Sebastiano Sorrentino, candidato a sindaco del e mio competitor, insieme all’esponente

image
In foto Michele Papa

del , in questa campagna elettorale per le amministrative a . La sua fuga dalle emittenti televisive per le tradizionali tribune elettorali tra candidati alla carica di primo cittadino, per la verità, non era nuova ai giornalisti delle tv campane, che peraltro continuano a rincorrerlo invano ancora in queste ore. Ciò che invece appare inedito e di pessimo gusto è il comportamento assunto nei miei riguardi e in quelli del candidato di Cinque Stelle in occasione del faccia a faccia che sarebbe dovuto andare in onda sul circuito del Consorzio CMG (Canale 8, Canale 9, Canale 21 e Televomero)”. Così il candidato sindaco della coalizione di centrodestra a , Michele Papa.
“Ebbene, dopo aver confermato più volte la sua presenza a “Reti Unificate”, programma che si sarebbe dovuto registrare ieri negli studi di Canale 21, Sorrentino ha pensato bene di dare forfait la sera per la mattina e, ciò che è peggio ed inaccettabile, ha indicato quale suo sostituto e delegato il signor Tommaso Barbato. Il signor Barbato che, peraltro, oltre a non essere candidato in questa tornata elettorale a Marigliano, non ha incarichi ufficiali in partiti che compongono la coalizione di centrosinistra”, ha spiegato il professor Papa.
“L’aver agito in maniera tanto irriguardosa e, mi permetto di dire, maleducata nei miei confronti e nei confronti di Capasso rende ancor di più l’idea di come il signor  Sorrentino dia prova di scarso senso civico e manchi di rispetto non tanto o non soltanto a noi altri candidati, quanto ai mariglianesi e a tutta la comunità, chiamata il 25 maggio a scegliere il proprio sindaco democraticamente e che, altrettanto democraticamente, avrebbe meritato un confronto leale, sereno e concreto in tv tra chi oggi si candida ad amministrare Marigliano per i prossimi cinque anni”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.