Il caffè napoletano in rassegna con il Cuccuma Week

A dal 24 al 30 novembre al via la prima Cuccuma Week, una rassegna di appuntamenti per celebrare il più antico modo di fare il caffè

 

A Napoli dal 24 al 30 novembre si terrà la prima Cuccuma week: una settimana per riassaporare il piacere del caffèsecondo l’antica tradizione e celebrare la storica caffettiera napoletana.

Al Gran Caffe’ La Caffettiera di Piazza dei Martiri – Ambasciata del Caffè Kimbo, nel corso dell’intera settimana, sarà possibile ammirare un’esposizione di stampe pubblicitarie d’epoca e partecipare a numerosi appuntamenti letterari, teatrali, cinematografici e soprattutto gastronomici.

Il tutto, con un unico filo conduttore: la Cuccuma, il bricco di rame con il quale si faceva il caffè non solo a Napoli, ma in tutta Italia, nel XIX secolo.

Sostituita dalla moka dalla seconda metà del 900… “se ne erano quasi perse le tracce” e sembrava che la Cuccuma fosse sparita dalle case e dalla memoria degli amanti del caffè. È però bastato che Guglielmo Campajola, patron del Gran Caffe’ La Caffettiera sede dell’Ambasciata del Caffè Kimbo a Napoli, tornasse a proporla ai suoi clienti per riscontrare un entusiasmo inimmaginabile.

Nel corso della Cuccuma week, saranno previsti numerosi appuntamenti e Cuccuma Show, oltre alle visite di ospiti d’eccellenza. Tra gli altri, martedì 25 novembre, è attesoAkinari ” Pasquale” Makishima, il pizzaiolo giapponeseambasciatore della cultura napoletana in oriente, che ha conquistato il titolo di “miglior pizzaiolo al mondo”. Nell’ambito diunKimbo Coffè Hour targato Napoli e Osaka,Akinari “Pasquale”  Makishima ritirerà presso l’Ambasciata delCaffè 150 cuccume brandizzate Kimbo per la sua pizzeria a Osaka.

Ma il clou della manifestazione sarà domenica 30 Novembre,quando tutti coloro che possiedono ancora una cuccuma in casa potranno esporla sui tavoli dell’Ambasciata e sottoporla a una giuria che premierà quella conservata in modo migliore.

La giuria sarà presieduta dall’architetto Riccardo  Dalisi che proprio sulla Cuccuma ha approfondito studi e sviluppato progetti di design premiati con il compasso d’oro.

L’evento e’ nato da un’idea di Guglielmo Campajola, in collaborazione con By Tourist, società di e comunicazione, con l’obiettivo di celebrare l’antico modo di fare il caffè, in una settimana di appuntamenti a tema tra storia, arte e cinematografia, per immergersi tra aneddoti, miti e tradizioni legati alla “Cuccuma”.

“La Cuccuma richiama l’aroma di Napoli – commenta Guglielmo Campajola, patron dell’Ambasciata del Caffè La Caffettiera di piazza dei Martiri – con il suo caffè dal sapore intenso e il colore “Manto di Monaco” come avrebbe detto Eduardo De Filippo. La kermesse nasce per condividere storia e passione per il caffè napoletano, dalla musica alla cinematografia, dall’architettura alle stampe pubblicitarie”.

“L’interesse per la Cuccuma è sempre più grande, non solo in Italia ma anche all’estero – conferma Francesco Giordano,direttore export di Kimbo – la cuccuma contribuisce a ritualizzare il momento del caffè e ne esalta gli aspetti di convivialità. Il caffè non è solo un prodotto, è un piacere condiviso, per noi è “Kimbo Coffee Hour” e lo stanno imparando anche all’estero dove la cuccuma (modificando le dosi) permette di poter apprezzare anche un caffè lungo tipo “filtro””.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.