Domenica operazione Sarno Clean Up per ripulire il fiume più inquinato d’Europa

Domenica 23 novembre alla foce del Sarno, il fiume più inquinato d’europa, si svolgerà un’operazione di volontariato che vedrà accorrere in massa cittadini, associazioni ed istituzioni, che scenderanno in campo contro il degrado, l’inquinamento ambientale e l’abbandono delle coste del litorale della cittadina campana.

Non solo bottiglie, scatole o carte da imballaggio, ma anche suppellettili elettroniche come televisori e frigoriferi. Questi sono solo una parte delle migliaia di rifiuti che ricoprono il litorale antistante il bellissimo scoglio di Rovigliano, lungo il tratto di costa che va da Torre Annunziata fino a Castellammare di Stabia. Un’intera spiaggia sommersa da rifiuti di ogni genere, portata non solo dalle acque del mare, ma anche da quelle che ivi vi confluiscono e provenienti dalla vicina foce del Sarno, che gode del triste primato di essere il fiume più inquinato d’Europa.

L’operazione è promossa dall’Associazione Scout CNGEI di Trecase e da Let’s do it! Itay, patrocinata dal Comune di Torre Annunziata e dall’Ente parco Regionale del Fiume Sarno, ma quello che più conta è che gode del supporto e della solidarietà di moltissime persone che hanno già manifestato la loro disponibilità a partecipare a questa iniziativa. Scopo dell’evento, in generale, è modificare il rapporto tra la società e il modello di produzione e distribuzione salvaguardando le vocazioni del territorio, ripensare l’uso delle risorse e lo smaltimento dei rifiuti, nell’ottica della riduzione di questi ultimi, del riuso dei prodotti e dei materiali, della riprogettazione delle dinamiche di produzione dei beni di consumo.

L’iniziativa, che si svolgerà sul litorale di Rovigliano, vedrà la luce anche in altre località italiane. Una di queste è la Sardegna, regione nella quale saranno i Comuni di San Sperate e Cagliari ad ospitare eventi di vario genere per sensibilizzare le persone alla tutela del proprio.

“Rovigliano è luogo bellissimo che si trova al centro del golfo di Napoli, alle pendici del Vesuvio, ma che da troppi anni è abbandonato – afferma Vincenzo Capasso, Coordinatore di Let’s do It! Italy – dopo l’azione di pulizia si istituirà un tavolo permanente con Cittadini, Associazioni ed Istituzioni per promuovere azioni contro il degrado”.

Un evento che, non a caso, si svolge in concomitanza e nell’ambito della ‘Settimana Europea dei Rifiuti’ (http://www.serr2014.it/) dal 22 al 30 Novembre e si va ad affiancare ad altri eventi similari che avvengono durante questo periodo in tutta Europa.

L’iniziativa partirà dalla spiaggia di Rovigliano, il giorno 23 novembre, tutte le info su: Let’s do It!

Per restare aggiornati su tutte le iniziative:
http://www.letsdoititaly.org

COMUNICATO STAMPA

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.