Lavoro: Nappi, “svecchiare” contrattazione collettiva

: , ‘SVECCHIARE’ CONTRATTAZIONE COLLETTIVA

“Il Jobs Act è una tavoletta di cera sulla quale lavorare concretamente per migliorare l’Italia del futuro. Credo che il problema del nostro Paese oggi non riguardi le regole, ma le politiche che puntino realmente a costruire produttività ed efficienza nel mondo del lavoro. La scommessa è quella di ‘svecchiare’ la contrattazione collettiva, sedendosi a un tavolo condiviso con il mondo sindacale, perché nella riorganizzazione del mondo del lavoro ci sono spazi enormi che possono dare opportunità”.

 

Lo ha detto l’assessore al Lavoro della , , nel corso del forum “Le novità in materia di lavoro e previdenziali” promosso dall’ di .
“Il vero tema – ha continuato Nappi – è come rendere migliore il lavoro delle nostre aziende: il nostro è un Paese che in questo ambito deve fare le cose meglio, e per riuscirci ha bisogno di di qualità ed occupazione”.
Giovanni Granata, consigliere dell’Ordine dei commercialisti di Napoli, ha affermato: “La nostra speranza è che la nuova legge sul lavoro possa essere di maggiore stimolo per l’occupazione. Ma le perplessità sono tante: non crediamo, infatti, che una mera semplificazione in materia di assunzioni e licenziamenti torni a creare economia. L’economia torna a girare soltanto se viene dato valore alle imprese, quelle stesse che oggi sono mortificate da tasse e burocrazia. L’auspicio è che lo Stato e i legislatori consentano agli imprenditori di tornare ad essere competitivi sul mercato nazionale ed internazionale”.
Al convegno hanno partecipato tra gli altri Marco Esposito, ordinario di Diritto del Lavoro presso l’ Parthenope di Napoli, e Gian Piero Gogliettino.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.