DO NOT DISTURB: A TEATRO NELLE STANZE DELL’HOTEL PARKER’S DI NAPOLI

Ritorna a grande richiesta, dal 12 al 14 febbraio, DO NOT DISTURB – Il teatro si fa in albergo, il format ideato da Mario Gelardi che trasforma le camere d’albergo in suggestivi palcoscenici, con We’re in love, una speciale edizione, dedicata a San Valentino.

Si rinnova così la collaborazione del Nuovo Teatro Sanità con il Grand Hotel Parkers di Napoli, dove le stanze si trasformeranno in scenografia naturale di storie che si svolgeranno lì, in tempo reale. La formula ormai è nota: solo pochi spettatori a sera (al massimo 25), come “intrusi”, penetreranno nell’intimità di alcune coppie, ascoltando, quasi spiando, i personaggi poco prima che lascino la stanza. Avranno così la possibilità di sentire e vedere tutto ciò che in genere accade a porte chiuse, di assistere a quei discorsi che mettono a nudo personaggi, dinamiche, vicende umane e sentimentali, avvolte dal buio della segretezza del cuore e dell’anima.

 In occasione di San Valentino, Gelardi e Finelli hanno deciso di presentare al pubblico due nuove storie, al centro delle quali ci sarà l’amore nelle sue multicolori sfaccettature, che andranno in scena nelle bellissime suite del Grand Hotel Parker’s.

 L’amore senza tabù, senza preconcetti, libero di essere vissuto, è il tema che lega le due storie. “La stanza del risveglio”, vede protagonisti Mirko (Carlo Caracciolo) e Marta (Irene Grasso), qui due ragazzi si svegliano seminudi, nello stesso letto. Erano a pranzo insieme, per un motivo speciale, ma non ricordano altro. Prima di lasciare la stanza cercheranno in tutti i modi di capire come e perché sono finiti in quel letto e cosa è accaduto realmente tra loro. “La stanza dell’anniversario” ha, invece, come protagonista Daniele (Antimo Casertano), che è in albergo per festeggiare San Valentino. Per lui questo giorno è una festa doppia, perché il 14 febbraio è anche il giorno in cui ha conosciuto Mattia (Gennaro Maresca), l’uomo che gli ha cambiato la vita, ma che non ha avuto il coraggio di vivere la loro storia.

A fare da guida al pubblico e ai protagonisti delle due stanze teatrali, un uomo (Carlo Geltrude), nei panni di un moderno puttino amoroso ed una donna (Fabiana Fazio,) interprete poetica sulle tracce di uno strambo quanto noto personaggio della Napoli metropolitana. Saranno proprio loro, con parole poetiche e leggere, a dare coraggio e forza a chi non ne ha.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.