Pallavolo, serie B1 Femminile Acca Montella – Guerriero LUVO Arzano 0-3

 

ACCA                      0

   3

(25-27; 24-26; 23-25)

Acca Montella: Altomonte, Cione (L), Kostadinova 14, Boccia 12, Mauriello 11, Murri 9, Passasseo, Matarazzo, Labate 4, Non entrate: Piscopo, Granese, Parisi (L). All. Matarazzo

: Campolo 25, Cozzolino 3, Vinaccia 12, Ammendola 2, Lauro 12, Maresca 5, Rinaldi (L). Non entrate: Del Vaglio, Di Vaio, Pinto (L), Russo M., Russo L.. All. Caliendo

Arbitri: Autuori e Vecchione

NOTE. Durata set: 31′; 31’; 29’. Spettatori: 200 circa. Battute sbagliate Montella: 7; Battute sbagliate Arzano: 5, Battute punto Montella: 4; Battute punto Arzano: 5.

MONTELLA– La Guerriero Luvo Arzano agguanta il secondo posto in classifica. Capitan Campolo con i suoi 25 punti fa aiuta la sua squadra ad espugnare il difficile campo dell’Acca Montella con il più rotondo dei risultati.

Fase di studio in avvio dell’incontro. La Guerriero Luvo Arzano prende le misure del campo e risponde colpo sul colpo alle avances del Montella. Si arriva in perfetta parità al primo time-out tecnico. Tornate in campo arriva il primo break ospite: 9-12.

Il vantaggio viene amministrato ma non incrementato. Basta poco alle padrone di casa per ricambiare e sovvertire il punteggio (18-17). Coach Caliendo prova a fermare il tempo ma può fare poco. E’ il momento peggiore dell’Arzano che non riesce più a passare e perde ancora terreno sotto i colpi di Kostadinova e Boccia: 20-17.

Ci pensa la grinta di Ketty Vinaccia (7 punti nel parziale) a risolvere numerose questioni spinose, ritorna così la parità: 21-21. La situazione non si schioda nemmeno nella fase calda: 24-24. Chiude un aces di Ammendola dopo che Campolo aveva recuperato la seconda palla set a disposizione delle padrone di casa. Finisce 25-27.

L’inizio del secondo set è pressoché identico, anche nella durata: 31’. Le due squadre si rincorrono  fra break e controbreak fino al 24 pari. Questa volta risolve Campolo (10 punti nel parziale) al terzo tentativo: 24-26.

La Guerriero Luvo Arzano si rilassa ed è travolta dalla padrone di casa in avvio del terzo set: 1-7.

La risalita non spaventa l’Arzano che si rimbocca le maniche e, punto dopo punto,  recupera il terribile gap (11-11). Subito dopo arriva il primo vantaggio con un bolide lunghissimo della Mauriello (11-12).  Sulle ali dell’entusiasmo l’Arzano corre diritto fino a quota 20.

Campolo porta la squadra ad un passo dal secondo posto (19-24), non bastano le prime quattro palle match per chiudere: ci vuole una battuta sbagliata da Boccia per vincere.

Soddisfatto coach Nello Caliendo: “Abbiamo giocato una gran bella partita –racconta il tecnico- una prestazione che oltre a riempirci d’orgoglio ci ripaga per quello che abbiamo fatto durante la settimana. Abbiamo messo in pratica tutto quello che avevamo preparato. Abbiamo scalato una posizione in classifica e il tutto diventa sempre più interessante”.

Caliendo guarda subito avanti: “Non ci interessa quello che fanno le altre squadre, dobbiamo fare la nostra parte fino in fondo e centrare i nostri risultati nel migliore dei modi. Non è stato facile vincere 0-3, come testimoniato dai parziali, ma abbiamo dimostrato di essere in grado di farlo. Adesso teniamo alta la guardia e aspettiamo Terracina, un’altra squadra che vuole dare fastidio alle prime della classe. Sta a noi combattere con tutte le armi per conservare la seconda posizione”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.