Fantastica Guerriero Luvo Arzano, affonda Catania

MESSAGGERIE STRANO 0

3

(18-25; 20-25; 22-25)

MESSAGGERIE STRANO CATANIA: Oliva 16, Salamone 5, Avenia 8, Morfino 4, Scirè 4, Foscari 1, Barbagallo (L), Camarda 4. Non entrate: Todaro, Escher, Sfogliano. All. Scavino

GUERRIERO LUVO ARZANO: Campolo 10, Ammendola 3, Rinaldi (L), Cozzolino 2, Vinaccia 13, Lauro 14, Maresca 8. Non entrate: Del Vaglio, Di Vario, Russo M., Postiglione, Amitrano, Pinto.

Arbitri: Sodano e Ferrise

NOTE. Durata set: 25’; 31’; 28’. Battute sbagliate Catania: 3. Battute sbagliate Arzano 8. Battute punto Catania: 7; Battute punto Arzano: 4. Spettatori 250 circa.

Guerriero Luvo Arzano grintosa e vincente. Le ragazze di Nello Caliendo regalano un altro pomeriggio di emozioni al pubblico del volley espugnando senza tanti problemi il campo della Messaggerie Strano Catania. Una gara temuta alla vigilia visto che su questo campo hanno lasciato le penne tutte le big del girone. “La pressione con la quale da qualche settimana stanno scendendo in campo ha finito con l’esaltare questa squadra –racconta soddisfatto il tecnico a fine partita- sono state tutte veramente brave”.

Chiaro però che le padrone di casa non hanno regalato niente: “Hanno fatto la loro partita ma si sono scontrate con la nostra grinta. L’assenza della Escher ha compensato quella della Russo. Grande merito a noi, perché giocare fuori casa con l’assillo di dovere fare risultato pieno non è facile. Brave le ragazze siamo in una situazione dove non si può sbagliare, giocare sempre con la pressione addosso che appena sbagli vieni scavalcato ci costringe a fare bene”.

In attesa di conoscere i risultati del resto del girone, uno sguardo al calendario che sabato prossimo oppone, sempre alle 17, le ragazze di casa al Siracusa, una delle peggiori formazioni del girone. Le note liete non finiscono con la prima squadra. La formazione UNDER 18 ha guadagnato il diritto a disputare la finale provinciale eliminando il Centro Ester. Dopo aver vinto in trasferta, le ragazze di Antonio Piscopo e Gianpaolo Marino hanno bissato il successo superando con il medesimo 3-1 le rossoblù anche nella partita di ritorno. Nell’ultimo atto ad attendere le arzanesi ci saranno le eterne rivali del Nola.

Un’impresa che cresce di valore se si pensa che quest’anno l’Arzano ha prestato ben cinque elementi al Pontecagnano ed ha affrontato il torneo con ragazze giovanissime (solo tre le ’97 in campo) e con la collaborazione di un solo prestito dal Molinari. Tempo di finali anche per l’Under 16 che nel primo pomeriggio di lunedì cercano il titolo provinciale affrontando a Ponticelli il Futura Volley.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.