D’Anna (Gal): “Tagliatela come al solito ha capito poco e si spiega peggio” Elezioni2015 Campania

 

“Taglialatela? Come al solito ha capito poco e si spiega peggio”. Così il replicando alle dichiarazioni del coordinatore campano di FdI. “L’intervento di – spiega D’Anna – è del tutto fuori posto e fuori luogo. Egli, per darsi ruoli in questa campagna elettorale, fa il ventriloquo di .

 

Quest’ultima, riferendosi agli ‘impresentabili’ schierati nelle liste del , riprendeva talune affermazioni riferite a candidati della lista in Rete. Per i candidati di questa lista, si tratta però di mere illazioni se non della nemesi che colpirebbe di padre in figlio. Altra cosa, invece, è la presenza di alcuni candidati nelle liste del che sono implicati direttamente in questioni di giustizia per i quali ho premesso la sussistenza del sacro principio della presunzione di innocenza”.

Quanto al garantismo, precisa D’Anna: “non prendo lezioni da Taglialatela che si è distinto, finora, per l’assordante silenzio sul tema della carcerazione preventiva (ricordo i 26mila detenuti in attesa di giudizio) e sul linciaggio mass mediatico che ha subito Nicola Cosentino, suo amico e mentore ai tempi in cui l’ex sottosegretario era in auge, nonché per aver occupato, contemporaneamente e fin quando possibile, la doppia carica di parlamentare e di assessore regionale”.

“Abbiamo bisogno di migliori e più disinteressati maestri in Campania” conclude D’Anna.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.