Calcio shock – 50 gli arrestati per il calcioscommesse, partite truccate da calciatori

Ulivieri: se il quadro è questo la situazione è drammatica

Nuovo filone investigativo giudiziario sta investendo il mondo del ed in particolare quello dilettantistico; Le forze dell’ordine stanno eseguendo arresti e perquisizioni in quasi tutta italia ed in particolare  , , , , , , Toscana, Liguria, Veneto, . Le indagini della Squadra Mobile di avrebbero accertato decine di combine di partite di calcio dei campionati in corso di e Lega D. L’inchiesta della Procura Antimafia di Catanzaro ha scoperto una rete di associati, fra calciatori, allenatori, presidenti e dirigenti sportivi, che coinvolgerebbe oltre 30 squadre. Il fermo di oltre 1000 pagine, delinea una rete di personaggi, appartenenti a due distinte organizzazioni criminali, rispettivamente attive nella combine di incontri dei campionati di e Lega Nazionale Dilettanti, capaci di alterare risultati e investire danaro nel connesso “giro di scommesse” in Italia e all’estero.

«Se il quadro è questo è una situazione drammatica». E’ quanto afferma Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione italiana allenatori, che all’Adnkronos commenta l’inchiesta sul con decine di combine di partite di calcio dei campionati in corso di Lega Pro e Serie D.

«Probabilmente in situazioni di questo genere servirebbe un intervento sulla gestione dei campionati con maggiori controlli -aggiunge- Quella delle serie minori è una realtà difficilissima dal punto di vista economico, si conosce in quali situazioni versano i club di Lega Pro e Serie D. Bisognerà effettuare controlli perché se il quadro è questo, che sembra di più ampi contorni nei numeri, ci troviamo di fronte a una situazione di assoluta emergenza».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.