A Napoli: Arte con un click

A cura di

“Il bello o il vero” in “beni culturali e tecnologie”  – Da giovedì 28 maggio a sabato 30 maggio il  – Laboratori Open su Scienza Arte ed Innovazione terrà un convegno presso il complesso di San Domenico Maggiore (foto).

«Abbiamo fortemente voluto organizzare queste giornate di confronto all’interno del programma di della mostra Il Bello o il Vero che vuole proporsi come modello di interazione tra arte e tecnologia» dichiara , Presidente di Databenc che domani, 28 maggio, aprirà il Workshop presso la Sala del Capitolo alle ore 15.30. Insieme a lui introdurranno l’evento Guido Trombetti, vicepresidente della Giunta della Regione Campania e Nino Daniele, Assessore  alla cultura ed al turismo presso il Comune di .
Alle 17.00 si assisterà a “La ricerca come vero motore di sviluppo di nuovi modelli di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale”.

Successivamente alle 19.00, a chiusura, con la storica dell’arte Isabella Valente si disserterà dell’Ottocento Napoletano: episodi di pittura e scultura, durante l’evento intitolato “Come alla Corte di Federico II”.
Il 29 maggio verrà centrato l’argomento che si propone di sviscerare le soluzioni possibili per la salvaguardia, la valorizzazione e la fruizione delle forme d’arte, attraverso “La conoscenza, scoperta e gestione del Cultural Heritage”. Infine il 30 maggio verranno esibiti con presentazioni e dimostrazioni i risultati raggiunti dai gruppi di lavoro del progetto MIUR-P.A.C. M.I.T.O. (Multimedia Information for Territorial Object), nonché il lavoro svolto dai Progetti PON CHIS – Cultural Heritage Information System e SNECS – Social Network Entità dei Centri Storici.
In tre giorni si metterà la nuova tecnologia al servizio dell’arte. Il nostro patrimonio va valorizzato e Databenc, il CNR, l’Università degli Studi Federico II e quella di Salerno propongono il Primo Workshop “Beni culturali e Tecnologie”.

In contemporanea sarà possibile vedere la mostra IL BELLO O IL VERO in cui si verrà a contatto con le nuove tecnologie al servizio dell’arte sperimentate in Italia.
L’obiettivo di questa iniziativa è preservare l’arte e renderla alla portata dei turisti. Nell’era 2.0 è necessario rendere le tecnologie del secolo un mezzo per agevolare il pubblico ed incrementare le visite turistiche, questo il “mantra”. Per ulteriori informazioni visitare i siti www.ilbellooilvero.it e www.databencart.unina.it/LOSAI/ .

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.