Mi Manda (Ancora) Picone

17 luglio
presenta

di
con ed
regia di Carmen Femiano
Continua la rassegna estiva del , sulla terrazza del Grand Hotel Parker’s. Il 17 luglio, Carmen Femiano ed Edoardo Puccini saranno protagonisti di , scritto da Elvio Porta. La pièce, per la regia della stessa Femiano, avrà inizio alle ore 20.00, al termine dell’aperitivo di benvenuto in terrazza, previsto per le 19.30. 
Lo spettacolo della Femiano si snoda attraverso le parole del romanzo che ispirò la sceneggiatura del fortunato film di Nanni Loy. A trent’anni dall’uscita del film nelle sale e dai conseguenti David di Donatello e  Nastri d’Argento vinti, Mi Manda (ancora) Picone prende vita dal romanzo, scritto da Porta. Il libro è diviso in otto capitoli, ciascuno con una piccola prefazione, in cui è racchiusa una sorta di sintesi della Napoli e dei Napoletani secondo Picone.
Le parole, portate in scena da Carmen Femiano, urlano il dolore e lo smarrimento di una città e di un popolo derubati della propria vita. Sono parole che parlano “di questa realtà che ogni giorno di più toglie la speranza ai deboli per renderli ancora più deboli”. Sono parole pregne della vena comica involontariamente prodotta dal disincanto, sono parole appassionate e gremite di sapori amari in bilico fra sdegno e ironia. E poi c’è la musica, con la chitarra di Edoardo Puccini. La musica di una città, attraverso i secoli. Una musica che non ha paura di cantare la tradizione senza limitarsi alla tradizione, una musica che  cerca e trova in se stessa il teatro, guardando ad ogni canzone come a un momento di emozione da comunicare con la voce e una chitarra.
Lo spettacolo ha una composizione essenziale che si risolve in un confronto quanto mai diretto con il pubblico.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.