Vela, per Paul Cayard servono grandi cambiamenti

“È certamente un’evoluzione, molti dicono che sarà un fallimento. Io sono indeciso. Certo è che i grandi cambiamenti richiedono tempo prima di essere assimilati”

E’ il pensiero dello skipper  del , imbarcazione che fece sognare migliaia di italiana che per volta si affacciavano al mondo dello velistico. Dichiarazione questa venuta fuori grazie ad una domanda sulle novità regolamentari della prossima . «Per chi è tifoso – ha aggiunto Cayard – è brutto vedere poche barche, poca partecipazione. Ma questo fa parte della storia della : il detentore ha diritto di scegliere le regole e così è sempre stato”.
Per quanto riguarda la partecipazione italiana, secondo Cayard, “serve una squadra che dovrebbe rappresentare il Paese e le sue speranze, serve un capo carismatico. I grandi equipaggi italiani hanno avuto questa formula. Bisogna che le stelle siano allineate, ci vuole pazienza”, ha concluso.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.