Pronta Class Action Atac se Trenitalia e Cotral escono da Metrebus. E’ caos trasporti a Roma

“Se e Cotral usciranno dal sistema , contro verrà sferrata una class action milionaria, tale da ridurre potenzialmente sul lastrico la società del trasporto pubblico capitolino”.

E’ duro l’affondo da parte del Codacons, in relazione all’annuncio di Trenitalia e Cotral sulla volontà di far cessare il sistema tariffario integrato a causa dei debiti non pagati da Atac nei confronti delle due società e la mancanza di risposte sulla gestione dei biglietti.
A tuonare è sopratutto il Presidente di (in foto): “Siamo pronti ad intentare una maxi-class action contro Atac per conto di tutti gli utenti del trasporto pubblico della capitale; l’uscita di Trenitalia e Cotral da Metrebus, infatti, produrrà danni immensi per i cittadini sotto più punti di vista. Ci sarà un aggravio di costi per milioni di euro all’anno a carico dei passeggeri, costretti ad acquistare un nuovo biglietto per utilizzare treni e bus finora compresi nel titolo di viaggio Metrebus, e disagi a non finire per i pendolari. Si aprirebbe inoltre il fronte dell’inadempienza contrattuale: chi è in possesso di un abbonamento annuale con scadenza 2016, si troverebbe privato di una fetta consistente del servizio precedentemente acquistato, ossia l’utilizzo di treni regionali metropolitani e dei bus extraurbani”. Rienzi poi continua:”Inimmaginabili poi le conseguenze sul fronte della viabilità e del traffico, se gli utenti decidessero di utilizzare i mezzi privati per non essere costretti ad acquistare un doppio biglietto; per tali motivazioni il Codacons, che ha già attivato il proprio ufficio legale allo scopo di denunciare possibili fattispecie penalmente rilevanti – è pronto a sferrare una maxi-class action nei confronti dell’Atac a tutela degli utenti del trasporto pubblico, se dall’1 gennaio 2016 Trenitalia e Cotral usciranno dal sistema Metrebus”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.