Governo, D’Anna (Ala): “Come da copione, reduci comunismo attaccano Verdini”

Ma senza i voti determinanti degli altri, avrebbero invocato le dimissioni di Renzi”

“Come un copione che si va consumando, giungono molteplici attacchi a  ed al gruppo  da parte di quel variegato mondo che, orfano del comunismo, ha saputo attribuirsi, spudoratamente, nel corso degli anni, varie etichette a copertura della precedente identità che risultava imbarazzante e controproducente”. Lo dice, in un nota, il senatore , portavoce del gruppo ().

“Progressisti, riformatori, democratici, sinistra – spiega D’Anna – sono i termini utilizzati dai rappresentanti di questa parte politica, nella trasformistica marcia verso gli approdi di una visione dello Stato e della società che, con il marxismo-leninismo ha poco o nulla da spartire”. Tuttavia, prosegue il parlamentare di ALA: “onusti dei propri errori ed immemori della propria storia, ammantati di una diversità etica e politica che non trova alcun concreto riscontro, costoro si divertono, oggi, a giudicare gli altrui comportamenti.

Eppure molti di questi ‘reduci del comunismo’ hanno frequentato Verdini, allora braccio destro del cavalier Berlusconi, quando, con la segreteria di Bersani, trattarono la prima bozza della legge elettorale. Ma questo è il meno. Ancora oggi, infatti, ascoltiamo la voce di Arturo Scotto che chissà perché, parla e parla, ma poi non si interroga sui voti determinanti dati dai senatori Sel al forzistaMatteoli perché venisse riconfermato presidente della Commissione Lavori Pubblici. Così come incessanti, ancorché vacue, sono le geremiadi dei cantori della diversità antropologica e politica che vanno da Gotor a Cuperlo, da Speranza a Rossi, tutti con l’elmetto in testa a difendere le casematte del potere e la purezza ideologica del Pd”.

“A tutti costoro – conclude D’Anna -, la domanda sorge spontanea: senza i voti determinanti degli altri, ovvero con la bocciatura in Senato della riforma costituzionale, quale atto consequenziale avrebbero invocato se non le dimissioni di ?”

Print Friendly, PDF & Email