Fornaro (minoranza PD), e i dubbi M5S su unioni civili

“Io rimango a quello che ha detto ieri e cioè che all’Assemblea del gruppo di domani occorre decidere se andare avanti cercando i voti anche fuori dalla maggiroanza di governo o se invece prendere atto della indisponibilità di e cercare un accordo tra i partiti della maggioranza. Io sono per la seconda opzione, verificando fino in fondo la posizione di

Ad affermarlo è Federico , senatore della minoranza del in rapporto al sulle ; “Allo stato attuale, continua il senatore, il M5s ha la stessa posizione del come Pd: si a Cirinnà e libertà di coscienza sull’articolo 5 sulla stepchild acoption. Verificare prioritariamente l’atteggiamento di M5s sarebbe piu’ coerente con il percorso finora compiuto in Senato.
L’incidente in Aula dice Fornaro, è stato procedurale: M5s era indisponibile a una forzatura procedurale; bene, torniamo al merito e vediamo se c’è una maggioranza sul ddl Cirinnà. Inoltre l’opzione dell’accordo interno alla maggioranza ha aspetti delicati; Ncd non solleva obiezioni solo all’articolo 5, ma anche al 2 e al 3. Non possiamo accettare di smontare il testo, che di unioni civili avrebbe solo il titolo. Questo sì sarebbe un tradimento”.

Print Friendly, PDF & Email