Welfare, Daniele (PD): “Basta polemiche. Serve subito legge regionale sul reddito minimo”

Dichiarazione del consigliere regionale :
“E’ di ieri la notizia dell’approvazione, da parte del , di una delibera che varerebbe il reddito minimo di cittadinanza. Penso che parlare di questo tema, che costituisce una norma di civiltà, dandogli la giusta rilevanza, sia positivo. Ogni proposta in tal senso può essere utile, come è utile che questo diventi un argomento della prossima campagna elettorale. Bisogna essere certi, però, che queste proposte abbiano copertura finanziaria, siano concrete ed attuabili, affichè portino un reale sostegno agli indigenti e a tutte quelle persone che hanno perso il posto di lavoro e che, a causa dell’età, difficilmente saranno ricollocate nel mondo del lavoro.

Si tratta di un provvedimento non solo adottato da molte regioni, ma presentato al governo anche da diversi parlamentari. Risale a diversi mesi fa, ormai, la Proposta di Legge sul reddito minimo di inserimento di cui sono primo firmatario, che potrebbe integrarsi con quella di iniziativa popolare presentata in Regione e ritenuta ammissibile in conseguenza delle oltre 13000 firme raccolte. Ritengo fondamentale che tale provvedimento venga inserito all’interno di un percorso nazionale e sia fatto dalla Regione, così come è successo in Basilicata, Friuli, , Valle d’Aosta, Liguria, Lazio e Molise. Ci vuole, quindi, una proposta di carattere regionale e in questo la nostra tiene conto sia della compatibilità economica che del fatto che bisogna dare una risposta non solo alla lotta alla povertà, ma anche a tutte quelle persone che sono escluse dai cicli produttivi.

Oggi, quindi, sollecito il consiglio e la giunta regionale, che già si è impegnata su questo tema, ad accelerare il già avviato iter affinchè la nostra proposta di legge diventi una realtà per i cittadini campani”.

Print Friendly, PDF & Email