La Cucina è Femmina… a tavola con i Borbone

la cucina è femmina villa domi fotoA Villa Domi – Napoli giovedì 16 Giugno sarà proposta una visitazione di piatti ispirati alla popolare e di corte tra ‘700 e ‘800. Un emozionante percorso enogastronomico attraverso le particolarità culinarie del ‘700 e dell’ 800. Dalle usanze del popolo dei “mangiafoglie” ai “mangiamaccheroni” fino giungere ai prelibati piatti della Corte Borbonica.
Organizzazione  con la partecipazione dell’ a Domicilio della campionessa mondiale di pizza Iorio e di tante giornaliste, blogger food e personaggi popolari al femminile ai fornelli.
Il Cibo diventa sempre più un mezzo di comunicazione culturale di un territorio. Il 16 giugno alle ore 20.00 a Villa Domi, (Salita dello Scudillo) con l’organizzazione di Patrizia Zinno, Patrizia Nicolais e Maria Rossi, l’evento di solidarietà, “La cucina è femmina.. a tavola con i Borbone”, come consuetudine dell’, intende recuperare il nostro passato per salvare il nostro futuro ma soprattutto la nostra salute. Dopo il successo della serata dedicata alla dieta Mediterranea ad essere presentato è un percorso storico attraverso le abitudini gastronomiche di una Napoli antica ed ancora nobilissima. Si parte dal popolo dei “Mangiafoglia” fino a giungere a quello dei Mangiamaccheroni.
Per tutti, un cammino attraverso gusti e sapori della Cucina del Sud ricca di tradizioni antiche. Una cucina ora povera, contadina e popolare, ora raffinatamente Borbonica, regale, pregna di Storia con piatti appariscenti, scenografici e sostanziosi. Per i partecipanti è prevista una serata che puntando sulla cucina popolare e borbonica e partendo dall’appellativo “La Cucina è Femmina’’ vedrà al lavoro tante donne amanti della gastronomia partenopea, tra cui giornaliste e blogger food, guidate dallo chef resident, dalla campionessa mondiale di pizza stg Teresa Iorio e dalle rappresentanti della Cuoche a Domicio. Un evento quello di Villa Domi a Napoli, che con un contributo di 25 euro, (l’incasso sarà devoluto in beneficenza ad una che sostiene le famiglie con bambini affetti da autismo ) propone la degustazione delle tantissime ricette della preziosa cucina napoletana. A rendere possibile il tutto anche le numerose aziende che con i loro prodotti favoriranno il raggiungimento di un obiettivo buono e soprattutto sano.

Print Friendly, PDF & Email