Tutti pazzi per i Pokemon? E se qualcuno li volesse mandare a casa? #PokemonGo #PokemonGoHome #Cerescè

Su twitter ieri si è verificato il divertentissimo scambio di dedicato all’uomo politico più in vista del panorama italiano al momento:
Al tweet di Salvini incentrato sulla famosissima app , Ceres non ha potuto fare a meno di rispondere con la sua ironia :
@matteosalvinimi, se riusciamo a rimandarli al loro paese ci offri una ? #PokemonGo #PokemonGoHome

 

Come può un Manga dei primi anni 2000 riciclarsi attraverso una app per dispositivi mobili e far letteralmente impazzire il pianeta? Semplice, dando la possibilità di catturare i più rari pokemon per strada in tutto il mondo! E’ questo il caso di Pokemon Go ispirata al famoso cartone giapponese che proprio come per la seguitissima serie tv ha come mission quella di acciuffare quanti più animaletti possibili.

La modalità è molto semplice, da un qualsiasi smartphone dotato di fotocamera e geolocalizzazione, una volta accesa l’app si va alla ricerca degli animaletti attraverso lo schermo e la mappa della propria città. Il risultato? è per l’intero pianeta devastante!!! persone della “Grande Mela” hanno lasciato auto e moto per fiondarsi a Central Park alla ricerca di Pokemon, oppure come a Londra, tutti a Picadilly o ancor peggio in Giappone dove si sono avuti anche i primi accordi commerciali.  E in Italia? Ovviamente è esplosa anche qui la Pokemon Go mania con multati in quanto in auto con gli occhi puntati sul proprio device alla ricerca dei mostriciattoli; petizioni popolari a per avere l’app e tante altre attività che dove non potevano mancare commenti e meme sui social.

Come poteva il tweet di Matteo passare inosservato? Il leader della anche questa volta ha detto la sua sui social. Ceres ironizza sulle sue linee politiche pressoché “conservatrici” con il suo tweet http://l12.eu/cerespokemon-832-au/7RCOJQ1Z9M1WNJT2R8OV pungente, invitandolo, ad affare fatto, ad offrire una birra (meglio se Ceres). Anche numerosi utenti Twitter si sono divertiti commentando lo stato del politico. La domanda ora è: I pokemon saranno rimandati a casa? Se la loro casa è lo smartphone, bisogna allora ringraziare coloro che li catturano per strada, good job!
Buzzoole

Print Friendly, PDF & Email