3 Ottobre anniversario del naufragio di Lampedusa

Lopa e Catapano: Crediamo che si debba fare un’opera di assistenza e , ma a casa loro, sulle coste del Africa


La tragedia nelle acque di ha dimostrato la vergogna del traffico di persone ad opera degli e ci ricorda la necessità e l’urgenza di creare un grande progetto di solidarietà e sviluppo nel nostro per eliminare le cause dell’ clandestina. Cosi sono intervenuti questo pomeriggio, a margine del 3°anniversario naufragio di Lampedusa, Rosario Lopa, Portavoce Prima l’Italia e Alfedo Catapano, esponente di Azione Capitale.
Tanti drammi economici dietro questo atteggiamento buonista, per cui chiunque si affaccia alle nostre coste deve essere assistito e tutelato senza alcun limite possibile. Anche l’operazione Mare Nostrum è stata un fallimento totale e crediamo che sia importante manifestare contro l’immigrazione dal , sempre in prima linea, dove ci sono i veri problemi. Bisogna cominciare a inchiodare alle loro responsabilità tutti coloro che sfruttano gli immigrati e che da loro traggono vantaggio.
Crediamo che si debba fare un’opera di assistenza e solidarietà, ma a casa loro, sulle coste del nord Africa. Bisogna ribadire a Renzi e al Governo che non si può continuare a nascondere dietro i problemi sociali che esistono nel nostro Paese. Agli abitanti di Lampedusa e Lesbo un riconoscimento a livello mondiale, sarebbe una scelta giusta e un gesto simbolico importante. I lampedusani in questi anni hanno accolto persone che sono arrivate, migranti, senza mai fermarsi.

Print Friendly, PDF & Email