LA MOSTRA DEL WORLD PRESS PHOTO FA TAPPA A NAPOLI A VILLA PIGNATELLI

Il più importante concorso fotogiornalistico del mondo arriva a Napoli con un’eccezionale mostra, che racchiude 150 scatti vincitori del World Press Photo. L’inaugurazione è venerdì 4 novembre alle 16 nel Museo Pignatelli – Casa della Fotografia (Riviera di Chjaia 200), alla presenza di Sophie Boshouwers, project manager di WPP.

World Press Photo Napoli 2016 è organizzato dall’associazione barese CIME (Culture e Identità Mediterranee) di Vito Cramarossa e Francesco Muciacciacon il sostegno di  Ambasciata Olandese e Comune di Napoli.  Sponsor tecnici Coopculture e Overview consulting. In mostra anche lo scatto dell’anno, realizzato dal reporter australiano Warren Richardson il 28 agosto 2015. Titolo: La speranza di una nuova vita, che inquadra la drammatica situazione dei migranti in fuga verso l’Europa. Una fotografia in bianco e nero, che ritrae un uomo che passa un bambino attraverso una recinzione tra i campi di Roszke, lungo il confine che separa l’Ungheria dalla Serbia. Ogni anno le 150 foto di questa mostra itinerante fanno tappa in 100 città dei 5 continenti e sono selezionate tra circa 100.000 scatti realizzati da 6.000 fotoreporter professionisti di tutte le più importanti testate giornalistiche del mondo.

Il premio è stato ideato ad Amsterdam nel 1955. Le foto sono state selezionate da una giuria internazionale presieduta quest’anno da Francis Kohn, direttore fotografico dell’agenzia France-Presse. Si tratta della prima edizione partenopea di World Press Photo organizzata da CIME che resterà aperta fino al 27 novembre. La mostra a Villa Pignatelli sarà visitabile ogni giorno, tranne il martedì, dalle 8.30 alle 19. Prezzo, 7 euro Ci sono in programma anche eventi speciali con workshop, incontri e aperitivi.

Print Friendly, PDF & Email