Referendum, Daniele (Pd): “Ora torni a parlare la politica”

[su_quote]“Con un’affluenza straordinaria, quasi il 70%, il Paese ha dimostrato di nuovo di credere nella democrazia e nella partecipazione. Questa di per sé è una vittoria di tutta la politica. E la netta affermazione del NO ha reso evidente, in primo luogo, che il popolo italiano sulle modifiche alla carta non vuole plebisciti o fughe solitarie. Ora, però, è il momento di affrontare i veri problemi del Paese e far ritornare il dialogo e il confronto, al di là delle assurde tifoserie contrapposte che si sono messe in moto in queste ultime settimane”.[/su_quote]

Ad affermarlo è il del Pd , coordinatore in Campania di Sinistra riformista.

“Una seria riflessione – aggiunge Daniele – va fatta sul risultato delle regioni meridionali ed in particolare della Campania, dove il NO raggiunge le percentuali più alte, evidenziando il segno della crisi economica e sociale che ha devastato il Sud, e a cui il Governo non è riuscito a dare risposte esaurienti. Per quello che ci riguarda, a Napoli e in Campania, il va rifondato, riportando al centro del nostro agire i temi naturali di una grande forza progressista: lavoro, , e lotta alla povertà. Non può esistere un partito rappresentato solo da ministri, amministratori, e mai da cittadini in carne ed ossa”. Secondo Daniele, “va recuperata la nostra volontà e capacità di occuparci dei problemi concreti delle persone invece di fare la corsa ai collegi bloccati per le prossime elezioni. Ora – conclude – è fondamentale tornare a far parlare il nostro popolo di politica e di ridare con forza la parola ai nostri iscritti”.

Print Friendly, PDF & Email