Napoli, Marrone (Confapi jr): “Turismo la rilancia, ora più trasporti;  «Città sta rinascendo, servono investimenti”

Napoli non è solo Gomorra e cronaca nera: è anche, e soprattutto, una città che si sta curando le ferite e che sta riacquistando consapevolezza della sua attrattività nazionale e internazionale.

A dirlo è Raffaele Marrone, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli.  «I numeri da overbooking del ponte dell’Immacolata lo dimostrano – aggiunge – ma è già da anni che, fortunatamente, il turismo sta riscoprendo il capoluogo. Si respira un’aria nuova che deve diventare aria di casa. Tutti, a partire dagli imprenditori, devono investire in un progetto di rinascita che fa bene a tutta la collettività”.

“Governare Napoli è una delle cose più difficili al mondo, diceva qualcuno – continua il leader degli imprenditori jr – ma le conquiste si fanno a piccoli passi. C’è ancora molto da fare, a partire dai trasporti e dalla viabilità; e sarebbe un tragico errore cullarsi sugli allori. Ma la “narrazione” di Napoli capitale del crimine è ormai, oltre che stancante, anche desueta”.
“Tutti i cittadini possono dare un contributo a scrivere un nuovo capitolo della storia di Napoli – conclude Marrone – un capitolo completamente diverso dai precedenti. Non montiamoci la testa, ma non siamo disfattisti per partito preso. Il turismo può davvero essere la salvezza dell’intera area metropolitana di Napoli. Crediamoci”.

Print Friendly, PDF & Email