Qualiano, denunce anonime sul Puc a magistrati e giornalisti

Abuso di potere, e furto: inizia con questo trittico di fuoco la lettera che da qualche giorno sta mettendo in subbuglio il mondo a Qualiano, nella provincia nord di . Una missiva indirizzata a , forze dell’ordine e organi di stampa in cui si denunciano presunti episodi di malversazione collegati, secondo l’anonimo autore, all’approvazione del Piano urbanistico comunale. Nel testo si fanno i nomi di quanti avrebbero partecipato al «». Addirittura, il Puc (Piano urbanistico comunale) con un gioco di parole diventa «Pagamento contante». Contestazioni ovviamente che devono essere prese con le molle perché provenienti da un anonimo. Un anonimo che, però, afferma di conoscere bene le cose visto che conclude la lettera scrivendo: «Mi fate schifo e mi fa schifo far parte di questa casa comunale».

Print Friendly, PDF & Email