cabec presenta a Milano le mostre del Madre

Tutte le nuove iniziative nel segno del contemporaneo
Pompei si trasforma / a giugno un’opera dai reperti inutilizzabili

Un’opera realizzata con i cocci e i reperti provenienti dagli scavi di Pompei.
Si chiama Pompei@Madre la mostra presentata stamattina a dal direttore del Museo d’arte Contemporanea di Napoli Andrea Viliani e dal direttore della Soprintendenza Pompei Massimo Osanna nell’ambito dell’evento “La Campania ama il Contemporaneo” organizzato e promosso dalla Scabec (società campana ). Un’opera di fusione che incarna nella materia e nella forma l’idea di un Contemporaneo che unisce senza soluzione di continuità l’antichità al futuro.
“In questi giorni in cui la Campania sta promuovendo alla Bit di Milano le sue mete turistiche e mentre il mondo dell’arte e del design si confronta sulle proposte del Salone del mobile – ha dichiarato Nicola Oddati consigliere d’amministrazione della Scabec che ha introdotto la conferenza – la Scabec ha voluto creare un evento ad hoc dedicato al contemporaneo come filo conduttore delle inziative che da aprile a settembre fanno della Campania una delle mete più attrattive d’Europa per offerta turistica e culturale, a cominciare proprio dalle mostre del ”.
Tre le mostre internazionali che si allestiranno nel Museo d’arte contemporaneo di Napoli: Wade Guyton. SIAMO ARRIVATI (15 maggio -11 settembre), Stephen Prina. English for Foreigners (15 maggio – 16 ottobre) e Roberto Cuoghi. PERLA POLLINA (27 maggio – 18 settembre)
E’ stato inoltre presentato dal sindaco di Salerno Vincenzo Napoli l’itinerario Archistar che da Salerno arriva alla con opere come la di Zaha Hadid all’ Niemeyer di Ravello.
Anticipazioni anche sulle produzioni del Ravello Festival sia nella che nella danza, che vedrà quest’estate sul palco a strapiombo sul mare tra gli altri il compositore Philip Glass e il New York City Ballet con le scenografie di Francesco Clemente.
Proiettato il video prodotto dalla Scabec “Pralucet” di Franz Cerami.
In chiusura il “regalo” dell’attrice Licia Maglietta, che ha letto un brano tratto dal suo prossimo spettacolo che debutterà nel Napoli Teatro Festival Italia.
L’incontro fa parte delle iniziative promozionali di Artecard del Contemporaneo, la card turistica che ha messo in rete i siti del contemporaneo della Campania, dal Museo MADRE di Napoli alla collezione Terrae Motus della , incluse le stazioni della metropolitana dell’Arte di Napoli.

Print Friendly, PDF & Email