Cultura, M5S: Palazzo Fuga, la folle ipotesi di vendita del finto masaniello

 

Troviamo gravissimo che il sia intenzionato a vendere i ‘tesori’ della città per fare cassa. Tra i beni storici che e la sua sgangherata Giunta vorrebbe dismettere figura anche il Real Albergo dei Poveri.

Lo dice , consigliere regionale del che chiede di bloccare la pazza idea del primo cittadino partenopeo. “Come il mese scorso depositammo una mozione – sottolinea Saiello – per stimolare la a valorizzare il Real Albergo dei Poveri (o Palazzo Fuga) è uno dei palazzi più grandi d’Europa”. “Addirittura ora ci troviamo a dover sventare un assalto alla diligenza del de Magistris – attacca – che per  rimpinguare le aride finanze del Municipio si è messo in testa di voler vendere l’importante monumento tra l’altro protetto dall’ e vincolato dalla Soprintendenza”. “Il Real Albergo dei Poveri nel corso degli anni è stato utilizzato per gli scopi più disparati – fa notare Saiello –  dall’accoglienza e istruzione a orfani e indigenti, a carcere, a scuola di musica, a scuola per sordomuti, a centro rieducativo per minorenni, a tribunale per i minori, ad archivio”. “L’edificio storico è entrato a far parte del patrimonio del Comune di Napoli – aggiunge – e dal 1999 è stato istituito il Progetto recupero Real Albergo dei Poveri”. “Da tempo il Movimento 5 Stelle con il progetto ReStart Campania – evidenzia il consigliere regionale – ne chiede il recupero, la riqualificazione e la valorizzazione”. “Restiamo disorientati nell’apprendere che nel documento di previsione 2017-2019 del Comune di Napoli – spiega Saiello – ci sia l’ipotesi di mettere sul mercato Real Albergo dei Poveri e altri beni patrimoni storici, monumentali della città”. “Ci saremmo aspettati un Comune di Napoli –  aggiunge – impegnato ad elaborare progetti finanziabili anche con risorse provenienti dai per la riqualificazione e rilancio Palazzo Fuga”. “Il sindaco de Magistris è un finto masaniello buono per la campagna elettorale –  conclude Saiello – e rilanciamo la nostra mozione per la convocazione di un tavolo di concertazione istituzionale per inserire Palazzo Fuga in progetti finanziabili anche con per il rilancio e la valorizzazione del Real Albergo dei Poveri”.

Print Friendly