Coltivazione cannabis a Napoli, l’ok dei Radicali Italiani

Domani  dalle ore 19.00 in PIAZZA BELLINI presso il “Café Primo Maggio” a Napoli si terrà una DISOBBEDIENZA CIVILE alla quale prenderanno parte la presidente nazionale di RADICALI ITALIANI Antonella Soldo e Luca Marola (ideatore del Canapificio Ducale di Parma).

 

L’azione consiste in un corso di coltivazione della all’aperto compreso di semina in piazza e distribuzione di semi al pubblico. Gli autori dell’azione rischiano pene che arrivano ad un massimo di sei anni di reclusione, infatti ai sensi dell’art. 82, D.P.R. n. 309/1990 ” Chiunque pubblicamente istiga all’uso illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope, ovvero svolge, anche in privato, attività di proselitismo per tale uso delle predette sostanze, ovvero induce una persona all’uso medesimo, è punito con la reclusione da uno a sei anni e con la multa da 1032 a 5164 euro”. L’evento di giovedì rappresenta la quarta tappa del Radical Club – Tour che è iniziato nel mese di maggio e da allora prosegue ottenendo larghi consensi nelle piazze italiane.
Tale iniziativa vuole rappresentare uno strumento di sollecitazione a che il legislatore italiano intraprenda la discussione sul tema della legalizzazione delle sostanze stupefacenti, tenendo in considerazione non solo il testo di legge presentato dall’intergruppo parlamentare Cannabis Legale ma anche della proposta di legge popolare depositata in Parlamento nel novembre 2016 da parte di Radicali Italiani e dell’Associazione Luca Coscioni.

Print Friendly, PDF & Email