Coop. Asgam: Imparare a fare rete per aiutare gli altri

Le reti dei servizi al centro della lezione del Corso per sociali.
– Continua il “Corso per Operatore sportivo solidale”, previsto dal progetto“Ragazzi… tra il dire e il fare c’è di mezzo il MARE” promosso dalla ASGAM (Associazione Giovani Amici del Mare) e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù.

 

 

Oggi, il sociologo Valerio Cotena esperto nella materia dell’inclusione sociale e dei gruppi, ha tenuto una lezione sulla rete dei servizi. Di seguito, le dichiarazioni del docente, Valerio Cotena, e di due allievi del corso. Valerio Cotena- Sociologo formatore:
“Chi vuole iniziare a lavorare nel sociale deve conoscere l’importanza delle reti dei servizi, i soggetti che vi operano e le diversità esistenti nel . La rete sociale dei servizi, è una risorsa da valorizzare e promuovere a tutti i livelli istituzionali, è impensabile lavorare sull’individuo senza tener conto del sistema sociale e ambientale in cui vive. E’ altamente fondamentale formare operatori capaci e sensibili, pronti a lavorare in ogni attività di inclusione sociale dalla sensibilizzazione all’emergenza. Non è facile lavorare con i ragazzi difficili, ma una buona aiuta a saper comunicare e agire in modo responsabile.”.

Eugenio Todaro – Allievo corso:
“Le reti e i servizi sono fondamentali nell’inclusione sociale di anziani, e adolescenti. Oggi ho appreso quali sono le opportunità offerte agli operatori sociali e quanto spazio occupazionale può offrire il mondo del terzo settore”.

Diana Conte – Allieva Corso:
“Grazie alla lezione sulle reti dei servizi ho potuto apprendere degli aspetti della nostra , che rappresentano degli ostacoli quotidiani per i soggetti svantaggiati. Questo mi servirà ad aiutarli nelle loro difficoltà”.

Il corso si concluderà giovedì 19 ottobre con la lezione del sociologo Valerio Cotena sulle risorse e i limiti dell’integrazione.

 

 

Print Friendly, PDF & Email