Corporate governante, a Napoli dibattito con Marina Brogi promosso dai commercialisti

Domani alle ore 9,00 si terrà l’incontro con la vicepreside di Economia de “La Sapienza”. Interverranno Marta , Emilio Franco, Armando Brunini, Carlo Palmieri e Michaela

 

 

NAPOLI – Non esiste un’unica definizione condivisa di corporate governance. In prima approssimazione è quel sistema di norme, prassi e consuetudini operative che consentono alle persone giuridiche di prendere decisioni per il tramite delle persone – in primis gli esponenti di vertice – che ne fanno parte.

Lo ha detto Marina Brogi, professore ordinario di and e vicepreside della Facoltà di Economia dell’Università di Roma “La Sapienza” presentando il forum “Corporate governance: best practice e nuove sfide” che si terrà domani, lunedì 13 novembre alle ore 9,00 nella sala conferenze dell’Ordine dei dottori e degli esperti contabili di Napoli, presieduto da Vincenzo .

“Sistemi di governance, informazioni, controlli, procedure possono contribuire a migliorare le decisioni, ma non possono sostituirsi ai singoli che sono chiamati a prenderle e a implementarle. Infatti – ha aggiunto la professoressa Brogi – , qualsiasi modello di governance non può prescindere dalla moralità e dalla correttezza dell’operato, oltre che dalla capacità, delle persone”.

All’incontro, oltre a Marina Brogi e Vincenzo Moretta, interverrano Marta Catuogno, vicepresidente nazionale (associazione imprenditrici e donne dirigenti d’azienda); Achille Coppola, segretario nazionale dei commercialisti italiani; Emilio Franco, amministratore delegato Duemme Sgr (Gruppo Mediobanca); Armando Brunini, amministratore delegato Gesac SpA (Soc. gestione Aereoporto di Napoli) Carlo Palmieri, vicepresidente Pianoforte Holding SpA (Yamamay, Jaked, Carpisa) e l’avvocato Michaela Castelli. Concluderanno i lavori Carmen Padula e Liliana , consiglieri dell’ di Napoli.

Nel corso dell’evento verrà presentato il libro di Marina Brogi “Corporate Governance”.

 

Print Friendly, PDF & Email