Cinema, neolaureata italiana ad un passo dal sogno

Un sogno che sta per avverarsi. Ovviamente all’estero, negli Usa, perché nemo propheta in patria.
, 26 anni, da , una laurea in Fotografia allo Ied di Roma, è partita due anni fa per inseguire il grande sogno di lavorare nel mondo del cinema.

 

 

Prima tappa: Los Angeles, dove studia alla New York Film Academy e ottiene una borsa di studio per il corso in cinematografia.

“A Los Angeles – racconta Jessica –  a differenza di quanto accade in Italia, le opportunità di lavoro non mancano. Attraverso la comunità italiana, che si sta ingrandendo grazie al gruppo su ” fondato da Paola Cipollina, sono riuscita a entrare nella crew della sitcom Rossi & White, prodotto dalla stessa Paola e Kim Kopf, con alla regia Max Leonida, conosciuto anche nell’ambiente del cinema italiano oltre a quello americano”.

Tra gli attori Ron Moss, famoso per il ruolo di Ridge in Beautiful, e Raul Cremona, conosciuto in Italia per le proprie collaborazioni con Zelig e la Gialappa’s Band. Su questo set Jessica ha lavorato dietro la macchina da presa e anche nel ruolo di Direttore della Fotografia, tra cortometraggi (che adesso stanno facendo la loro strada nei film festivals) e documentari. Ma le moltissime difficoltà che i nostri giovani affrontano all’estero, oltre a quelle di dover essere stati costretti ad abbandonare il proprio Paese, non hanno demoralizzato Jessica, che continua a inseguire il proprio obiettivo, diventare una grande e conosciuta direttore della fotografia e dimostrare che non importa che si sia maschio o femmina ma che si sappia lavorare al meglio.

Grazie alle opportunità e all’ottima organizzazione degli Stati Uniti soprattutto in questo settore all’avanguardia, la carriera di Jessica La Malfa è in sicura ascesa, anche in un mondo competitivo e stimolante come quello della cinematografia Made in Usa. Insomma, la storia di Jessica ci insegna che non è vero che i giovani non abbiano voglia di lavorare né di mettersi in gioco: tutto sta a dare loro la possibilità di farlo, e in Italia purtroppo questo non avviene.

Print Friendly, PDF & Email