Aumentare i controlli per evitare atti di bullismo

L’appello del consigliere regionale Carmine dopo il nuovo episodio a Pomigliano D’Arco dove un giovane studente è stato aggredito e picchiato davanti alla scuola

 

POMIGLIANO D’ARCO – Un incontro di riflessione sul tema del e del si è svolto a Pomigliano D’Arco, promosso dall’Associazione “ad Astra”, presieduta da Giovanna Passariello.
“La presenza, tra i ragazzi, di rapporti interpersonali caratterizzati dall’interazione tra ‘vittima’ e ‘bulli’ – ha detto Carmine De Pascale, consigliere regionale della Campania, tra i promotori della legge regionale per prevenire e contrastare i fenomeni di bullismo e cyberbullismo –, è sempre più una condizione da non sottovalutare. E’ importante parlarne e denunciare gli atti di intimidazione”.

Recentemente uno studente della scuola media Mauro Leone, è stato pestato a sangue da tre coetanei all’uscita dell’istituto che sono stati messi in fuga dall’intervento di alcuni automobilisti che hanno messo in fuga i bulli.

Il De Pascale ha saputo, sin da subito, accogliere ed ascoltare le istanza da parte delle associazioni e delle vittime di bullismo intervenendo prontamente.

Nel corso dell’incontro sono intervenuti Anna (dirigente della scuola “Mauro Leone”), Tommaso (comandante della compagnia Carabinieri di Castello di Cisterna), Esposito (psicologa dello sportello antiviolenza Artemisia), Mattia , assessore alle Politiche Sociali del comune di Pomigliano d’Arco.

Al temine si è svolto un dibattito, con quesiti rivolte ai relatori e agli esperti del settore da parte di genitori e degli alunni del complesso scolastico.

Print Friendly, PDF & Email