Equity crowdfunding, al via il road show dei commercialisti

da un’attività del per illustrare gli aspetti operativi e le opportunità di questo strumento di finanziamento

ROMA Partirà da Napoli : aspetti operativi e opportunità per il commercialista”, organizzato dal Consiglio nazionale dei e, in questa occasione, dall’Ordine partenopeo. Il convegno, in programma presso la sede dell’Ordine locale della categoria, in piazza dei Martiri, a partire dalle 9,00, si concentrerà su “L’equity crowdfunding esteso a tutte le PMI: un’opportunità per lo sviluppo delle aziende”. La legge di Bilancio 2017, infatti, ha introdotto importanti novità in materia di crowdfunding, estendendo la relativa disciplina contenuta nel TUF (Testo unico della finanza), precedentemente limitata alle start-up ed alle PMI innovative, a tutte le piccole e medie imprese.

“L’equity crowdfunding – afferma il presidente dei commercialisti italiani, Massimo Miani – rappresenta un importante strumento di finanziamento per le PMI, generalmente utilizzato per supportare il lancio di nuove iniziative imprenditoriali. Il Road Show è finalizzato ad attirare l’attenzione su questo strumento poco conosciuto e poco utilizzato dai colleghi. Verranno affrontati gli aspetti più interessanti dell’operazione, evidenziandone opportunità e criticità. A ciò si aggiunga che le proposte di modifica al Regolamento sulla raccolta di capitali di rischio tramite portali online adottato dalla Consob, formulate dal gruppo di lavoro del Consiglio nazionale, prevedono un ulteriore rafforzamento del ruolo del commercialista nella realizzazione e nella promulgazione di questo strumento”.

Lo scorso anno, infatti, il Consiglio nazionale dei commercialisti ha partecipato ad una consultazione della Consob sulla revisione del Regolamento relativo alla raccolta di capitali di rischio tramite portali online, proponendo un ruolo di garanzia per la categoria in un settore strategico per le PMI.

Il consigliere , co-delegato all’Area Finanza con il consigliere , sottolinea “il recepimento sostanziale delle proposte avanzate dal Consiglio Nazionale in sede di consultazione, che hanno portato alla necessità di integrare l’offerta con ulteriori informazioni sull’emittente di utilità per gli investitori, quali la struttura dei controlli interni anche di natura contabile e le attività di asseverazione compiute in relazione all’offerta, con una valorizzazione del ruolo del commercialista nell’utilizzo dello strumento da parte delle proprie aziende clienti”.

Il convegno inizierà con i saluti del numero uno dei commercialisti partenopei, , e l’apertura dei lavori a cura del consigliere nazionale Maurizio Grosso.

Il convegno terminerà con le conclusioni del consigliere del Cndcec Lorenzo Sirch.

Alla prima sessione parteciperanno Renato Maraviglia (responsabile Ufficio prospetti Equity della Consob); Toni Marcelli (segreteria tecnica presidente vicario della Consob ); Matteo Piras (Ad StarsUp equity crowdfunding).

Nella seconda sessione interverranno Pierluigi Di Micco (dottore commercialista napoletano);
Antonio Campagnoli (presidente Fiabci Italia); Leonardo Frigiolini (AD Frigiolini & Partners Merchant).

Print Friendly, PDF & Email