Ideal Standard; salvi 300 posti di lavoro

“Oggi è una bella giornata. In un territorio difficile, come la Ciociaria, in una fabbrica che dava lavoro a 300 persone e utilizzava almeno altri 200 lavoratori dell’indotto, nel dicembre scorso il proprietario, la multinazionale , aveva annunciato l’avvio delle procedure di mobilità che avrebbero portato, il 14 febbraio prossimo, al licenziamento di tutti i dipendenti.

E invece oggi, grazie all’impegno del Ministro Calenda e del Governatore Zingaretti, alle azioni coordinate del Mise e della Regione Lazio nonché all’intervento di Invitalia, questo non è successo”. Lo ha dichiarato l’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, commentando l’accordo per il salvataggio della Ideal Standard di Roccasecca, sottoscritto al Ministero dello Sviluppo. “Un’intesa – ha aggiunto Arcuri – raggiunta non solo per salvaguardare la totalità dei posti di lavoro ma anche nel segno della sostenibilità ambientale: le nuove linee produttive riutilizzeranno le ceneri dei termovalorizzatori, nell’ottica contemporanea dell’economia circolare”.

“Siamo riusciti – conclude l’amministratore delegato di Invitalia – a costruire e firmare l’accordo in quattro settimane, cioè con tempi compatibili con quelli del mercato: segno evidente che quando c’è la piena collaborazione istituzionale fra tutti i soggetti in campo e il ricorso a strumenti di intervento efficaci, come il contratto di sviluppo, si possono raggiungere risultati solo in apparenza inaspettati”.

Print Friendly, PDF & Email