M5S, D’Anna (Ala): “Solidarietà al giornalista Capezzuto per il coraggio delle sue denunce. Ora lo Stato gli dia la scorta

– “Desidero ringraziare il napoletano Arnaldo Capezzuto
per il coraggio, l’onestà intellettuale, la professionalità ed il rigore morale che ha mostrato nel denunciare la campagna mediatica messa in atto dal M5S per propalare false notizie sugli avversari politici manipolando la rete dei social network”.

 

 

Lo dichiara, in una nota, il senatore Vincenzo D’Anna, parlamentare uscente del gruppo Ala, in merito all’inchiesta sulla “macchina della propagana” pubblicata nei giorni scorsi dal quotidiano “La Stampa” che ha intervistato proprio Capezzuto, ex capo della comunicazione ufficiale del M5S in Campania.
“Il comportamento di Capezzuto – aggiunge D’Anna – non è nuovo avendo lo stesso cronista, in passato, subìto pesanti aggressioni da parte di alcuni soggetti che sarebbero stati vicini alla malavita organizzata. Aggressioni a cui hanno fatto seguito, purtroppo per lui, lunghi ricoveri in ospedale”. “Ad un siffatto giornalista – è il pensiero di D’Anna – uno Stato serio avrebbe garantito già da un pezzo la scorta. Rivolgo pertanto un appello al ministro degli Interni affinché provveda in tal senso”.
“In una nazione abituata ad osannare le icone farlocche ed a proteggere chi non è mai stato minacciato, la scorta a uno come Capezzuto che non solo è stato minacciato, ma di botte ne ha anche prese, costituirebbe certamente un buon esempio” conclude D’Anna.

Print Friendly, PDF & Email