Rifiuti in Campania; nuova emergenza alle porte, riunire subito commissioni bilancio e ambiente

Rifiuti – “Sottovalutare i numerosi segnali di quella che appare una nuova emergenza rifiuti oramai alle porte sarebbe davvero imperdonabile”.

Lo afferma il Presidente del Gruppo di del Consiglio della Campania, Armando , per il quale “non è accettabile che l’ordinaria manutenzione di una linea del termovalorizzatore di Acerra paralizzi il ciclo rifiuti creando un pericoloso cortocircuito che da un lato fa lievitare le tasse alle stelle e dall’altro crea pesanti ripercussioni sull’ambiente e sulla salute dei cittadini”.

“E’ evidente – aggiunge Cesaro – che serve un’immediata azione di responsabilità condivisa di tutte le istituzioni, Regione, Province e Comuni, per fare chiarezza e trovare una soluzione definitiva ad un problema strutturale ed economico che va affrontato con la massima tempestività”. “Anche il forte indebitamento delle società provinciali che ha già portato al pignoramento della Regione di ben 45 milioni di euro ai conti della salernitana Ecoambiente costituisce, infatti, un forte campanello d’allarme di un problema più diffuso di quanto si immagini e che non va in alcun modo trascurato”.

“Per questo – annuncia l’esponente di Forza Italia – già nelle prossime ore chiederò la convocazione congiunta della e di quella Ambiente per fare il punto sulle diverse criticità del ciclo rifiuti in Campania ed individuare tutti gli interventi possibili per scongiurare il rischio di dover vedere ancora una volta quelle vergognose immagini che nel 2007 fecero il giro del mondo”.

Print Friendly, PDF & Email