De Pascale: c’è una legge sul bullismo, ora è fondamentale informare studenti e docenti

Lo ha detto il capogruppo della lista “ Presidente” in Consiglio Regionale della Campania

 

– “Le relazioni tra i ragazzi non sempre sono facili, condivise e amichevoli. La presenza di rapporti interpersonali caratterizzati dall’interazione tra una ‘vittima’ e uno o più ‘prepotenti’, è sempre un allarme da non sottovalutare perché potrebbe nascondere il fenomeno del , che con le tecnologie informatiche applicate al web si sta sviluppando in cyberbullismo.

E’ per questa ragione che ho lottato  per consentire l’approvazione in Consiglio Regionale della legge sul contrasto e la prevenzione dei fenomeni di bullismo e cyberbullismo e contribuirò con determinazione alla sua conoscenza nel mondo scolastico”.  Lo ha detto Carmine , capogruppo della lista “De Luca Presidente” in Consiglio Regionale della Campania aprendo i lavori del forum “Io non ci sto più, bullis NO!” che si è svolto presso il Teatro “De Filippo” nella Villa Comunale di Portici. Protagonisti dell’incontro sono stati gli del Liceo Classico “ Quinto Orazio Flacco” e del Liceo Scientifico “Filippo Silvestri”.

“Grazie al sostegno delle dirigenti scolastiche dei due licei cittadini, dei i ragazzi stanno elaborando con passione i progetti sul delicato tema del bullismo e del cyberbullismo.

All’incontro hanno partecipato Vincenzo , sindaco di Portici;  Maria Rosaria , assessore comunale all’Istruzione ed ai Fondi Europei; Luca , consigliere comunale di Portici; Luigi , psicologo del lavoro ed esperto di bullismo e cyberbullismo; Emanuele , Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Torre Del Greco.

Print Friendly, PDF & Email