M5S, Saiello: “Ischia, l’ufficetto proposto dalla Di Scala utile solo per raggranellare voti”

M5S, – Il capogruppo regionale: “Il nostro impegno per i terremotati contenuto in una proposta di legge”

“Capiamo che la consigliera Di Scala vuole farsi campagna elettorale, pescando preferenze dall’isola di Ischia, la sua terra di origine. Ma non è con un futile attacco al Movimento 5 Stelle che centrerà il suo obiettivo. Né proponendo un ufficio regionale per la sua isola, che ha nei fini solo quello di tramutarsi nel suo personale comitato elettorale a spese dei contribuenti. Se abbiamo fermato i lavori del Consiglio, limitandoci a richiamare il regolamento, è stato solo per bloccare uno scellerato progetto di legge sui rifiuti. La nostra attenzione su Ischia è alta fin dai giorni successivi al sisma, quando l’impegno della Di Scala si limitava alla scelta della crema migliore per la sua tintarella. Come Movimento 5 Stelle, abbiamo depositato fin da subito una proposta di legge che prevedeva un contributo straordinario per l’Irap, la sospensione degli obblighi tributari regionali, mobilità gratuita per fini scolastici e lavorativi per gli sfollati, contributi straordinari da parte di Giunta e Consiglio per interventi a sostegno delle popolazioni, misure di crowdfunding istituito con un iniziale contributo di mille euro da parte di ciascun consigliere e componente della Giunta. Misure che abbiamo riproposto al collegato, in forma di emendamenti. Cominciasse la Di Scala a dare l’esempio, decurtandosi parte dello stipendio per alimentare questo fondo a vantaggio dei suoi elettori”.

“Sul fronte nazionale, tra le prime iniziative intraprese dal nostro Governo c’è l’approvazione di ordini del giorno a firma dei nostri parlamentari, che prevedono l’estensione delle competenze del commissario di Governo per la ricostruzione post sisma nel Centro Italia ai comuni terremotati di Ischia, la proroga delle misure a sostegno dei lavoratori ischitani, la sospensione del pagamento delle utenze di luce, acqua, gas e telefono, la proroga del termine per i versamenti dei tributi e per la notifica delle cartelle di pagamento. Impegni concreti a cui la Di Scala ha provato a rispondere con la proposta di un ufficetto buono solo per raggranellare qualche dozzina di voti”.

Print Friendly, PDF & Email