Vaccini: confronto tra Regione Campania e Veneto

 

Venerdì 21 settembre, dalle ore 14 presso la Sala Idelson Gnocchi a , avrà luogo il quarto appuntamento del corso “L’importanza della segnalazione delle reazioni avverse successive alla somministrazione dei vaccini”, organizzato dal Dipartimento di Sanità Pubblica della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Federico II, diretto dalla Prof.ssa Maria Triassi, e finanziato dall’UOD 08 – del Farmaco e Dispositivi della Regione Campania, responsabile Dott. Ugo Trama. “Counselling, per una scelta consapevole e autonoma” è il tema del quarto dei sei appuntamenti previsti per il corso, in programma fino a novembre 2018. 

<<Dopo aver affrontato le implicazioni medico-legali delle vaccinazioni, le strategia per il raggiungimento degli obiettivi del Piano Nazionale Vaccini, gli eventi avversi e come ottimizzarne la sorveglianza, passiamo al tema del counselling, per una scelta consapevole e autonoma – afferma la Professoressa Triassi, responsabile del progetto e a capo del Comitato Scientifico -. Un incontro importante tra la realtà della Regione Campania e della Regione Veneto, con il Prof. Massimo Valsecchi e la Professoressa Giovanna Zanoni. Modera il Dott. Ciro Cozzolino, presiede l’incontro la Dottoressa Maria Luigia Trabucco. Nel corso di questo quarto appuntamento saranno esposte le modalità di raccolta e verifica delle segnalazioni di reazioni avverse a vaccini e di informazione dei genitori e di formazione al counselling nelle vaccinazioni attualmente adoperate nella Regione Veneto. Sarà dunque un importante momento di incontro e confronto.>>.

L’incontro successivo, dei sei previsti fino a novembre, è datato 19 ottobre e affronterà le vaccinazioni in età pediatrica: il rapporto tra la stima degli eventi avversi e i benefici della vaccinazione. Il relatore sarà il Dottore Antonio Carpino, moderatore il Dottor Antonio D’Avino, Presidente la Dottoressa Anna Luisa Caiazzo.

<<Ci rivolgiamo ai responsabili del settore – continua la Professoressa Triassi – per migliorare la consapevolezza, in ambito teorico e pratico, degli operatori addetti alla pratica vaccinale, ma anche dei genitori, troppo spesso totalmente disinformati>>.

Print Friendly, PDF & Email