Ospedale di Caserta, interrogazione di Zinzi: “incuria preoccupante al reparto di rianimazione, De Luca dia risposte ai cittadini”.

Ospedale di Caserta – Il consigliere regionale ha presentato un’interrogazione indirizzata al , , avente ad oggetto “Gravi anomalie registrate all’interno del Reparto di Rianimazione dell’A.O.R.N. di Caserta”. L’interrogazione muove dalle notizie di stampa relative alle risultanze del sopralluogo effettuato dal Direttore Generale dell’Azienda presso il reparto di Rianimazione, nel corso del quale sarebbe stato riscontrato il malfunzionamento dell’impianto di aria condizionata, e dalla successiva attività posta in essere dalla Commissione d’inchiesta interna ad hoc per ascoltare i presenti al sopralluogo.

I giornali riportano ormai con una frequenza allarmante notizie di disagi, carenze o anomalie nei reparti dell’ospedale Sant’Anna e di Caserta. Alle preoccupazioni per l’incuria in cui versa il reparto di rianimazione si è aggiunta la notizia del cattivo funzionamento dei condizionatori aumenterebbe il rischio di infezioni batteriche, trattandosi di pazienti fortemente debilitati. È arrivato il momento De Luca affronti di petto la situazione Sanità in generale ed a Caserta in particolare.

Nel testo il consigliere interroga la Giunta regionale per conoscere “le motivazioni alla base della creazione della narrata Commissione d’Inchiesta, nonché i risultati raggiunti dalla stessa ma, soprattutto, se sia in condizione di garantire ai cittadini che le condizioni di degenza e di lavoro all’interno del Reparto di Rianimazione dell’Ospedale ‘ e S. Sebastiano’ di Caserta rispettino le norme vigenti di e sicurezza sui luoghi di lavoro”.

 

Print Friendly, PDF & Email