Sanità, Daniele (PD): “Stabilizzare anche i lavoratori del terzo settore”

Oggi si è tenuto il presidio organizzato da Cgil, Cisl, e Uil sulla problematica relativa a circa 600 operatori impegnati nell’appalto del servizio sociosanitario della Asl Na1 centro, problematica, in realtà, che investe anche altri lavoratori del impegnati nel sistema sanitario regionale. A tal proposito il consigliere Gianluca ha dichiarato:

“Il processo di assunzioni e di stabilizzazioni intrapreso dalla Regione è un fatto importante e che va sostenuto con grande forza, perché consente a migliaia di lavoratori precari di essere stabilizzati presso il comparto . Nonostante ciò – continua Daniele – sono al fianco di centinaia di lavoratori delle cooperative sociali, aderenti ATI, che in questi mesi, a causa dell’internalizzazione dei servizi, vedono messo a rischio il proprio posto di lavoro e che, così come sottolineato da Cgil, Cisl, e Uil, devono poter rientrare nel processo di stabilizzazione e vedere premiata la professionalità maturata negli anni in cui hanno garantito i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) del sistema sanitario regionale. Per questi motivi – conclude il consigliere – mi attiverò presso il presidente De Luca per fare al più presto un incontro”.

Print Friendly, PDF & Email