Una “gita scolastica” in compagnia di scrittori, poeti e registi con aMare Leggere

– Festival di letteratura per ragazzi sul mare, in viaggio verso La settima edizione è in programma dal 30 marzo al 2 aprile 2019 Ci si avvicina alle feste di fine anno e in molti Istituti scolastici si stanno valutando le proposte per i viaggi di istruzione, iniziative alle quali ogni anno partecipano oltre un milione di studenti. Rispetto al passato, secondo recenti indagini, crescono le mete in Paesi europei. In testa alla classifica delle mete più gettonate si trovano la Francia e la Spagna. La gita scolastica (gli studenti continuano a chiamarla così) deve essere un momento di approfondimento e socializzazione facilitato dalla lontananza dall’edificio scolastico. Il ministero della Pubblica istruzione specifica che “le visite guidate e i viaggi di istruzione contribuiscono all’apprendimento, all’arricchimento culturale e professionale e alla crescita della personalità dello studente”. È quindi un’occasione da non perdere, anche tenendo conto di impegni e responsabilità sia prima che durante lo svolgimento del viaggio e dell’esborso economico delle famiglie. Allora perché non utilizzare al meglio l’occasione? Per questo il mensile del libro e della lettura Leggere:tutti, insieme a Grimaldi Lines, dal 2013 ha messo a punto un progetto specifico: aMare Leggere, Festival di letteratura per ragazzi sul mare con partenza da verso Barcellona. Durante il viaggio, sia all’andata che al ritorno, sono previsti laboratori, incontri con scrittori, spettacoli musicali, proiezioni di film tratti da libri con la partecipazione di registi. Arrivati a Barcellona, spazio a visite guidate alla scoperta di musei e monumenti della città catalana. Nelle edizioni precedenti hanno partecipato, tra gli altri, i poeti Ennio e Claudio Damiani, gli scrittori Antonio Ferrara, Roberto Riccardi, Roberto Ippolito, Riccardo Mazzeo, Viola Ardone, Simona Sparaco, Cristina Chiperi, le scrittrici migranti Ubah Cristina Ali Farah e Elvira Mujcic, il candidato al Nobel per la Pace Haidar Hafez. Il programma della nuova edizione è in via di definizione: tra gli altri hanno già aderito gli scrittori Luigi Ballerini e Roberto Emanuelli, l’attore, doppiatore e speaker Gino Manfredi in “Leggere l’Infinito”, un viaggio verso Leopardi a 200 anni dal suo capolavoro. La lingua sarà al centro dell’incontro con la docente universitaria Luisa Corona, con il workshop: “Che cos’è la lingua, differenza tra scritto e parlato. Nell’ambito della rassegna cinematografica a bordo, verrà proposto il film “Quanto Basta” con la presenza del regista Francesco Falaschi. Aspetto non secondario, il costo di partecipazione davvero contenuto: 235,00 euro comprensivi del viaggio in cabina a/r, pasti e animazioni a bordo. Previste opportunità per l’alternanza scuola-lavoro. Per informazioni: tel. 0644254205 www.leggeretutti.it

Print Friendly, PDF & Email