Commercialisti, ecco i fondi europei per gli enti locali

 

L’incontro si terrà venerdì 15 novembre 2019 alle 14,30  all’Istituto “Don Geremia Piscopo” di Arzano

 

ARZANO – “La possibilità dell’Ente locale di accedere ai fondi europei rappresenta l’unica strada per superare il taglio dei trasferimenti statali e le rigidità del patto di stabilità e consentire uno sviluppo delle infrastrutture del territorio attraverso la creazione di network e la formazione di personale qualificato, consentendo così  di fare rete tra quelle realtà locali accomunate dalle stesse necessità e dagli stessi bisogni”. Lo ha detto Vincenzo Natale, consigliere tesoriere e delegato agli Enti Locali dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperi contabili di Napoli Nord, presieduto da Antonio Tuccillo, presentando il forum “Fondi Europei: le opportunità per gli Enti Locali” che si terrà venerdì 15 novembre 2019 alle 14,30  nella sala conferenze dell’Istituto “Don Geremia Piscopo” di Arzano (via Napoli, 57 bis).

All’incontro interverranno Andrea Cozzolino (Parlamentare Europeo), Salvatore Silvestro (responsabile dell’ufficio finanziario Comune di Arzano),  Domenico De Biase (Responsabile uff. finanziario Comune di Casapesenna), Francesco Saveriano (Consulente esperto).

Introdurrà i lavori Carmela Ferrara (dirigente scolastico “Don Geremia Piscopo”), Guido Rossi (vicepresidente dell’Odcec di Napoli Nord).

“Con il focus sui fondi europei – ha sostenuto Diego Musto, consigliere delegato agli Enti Locali dell’Odcec Napoli Nord – si chiude il ciclo formativo promosso dalla Commissione di studio dell’Ordine a favore dei colleghi che si occupano di  Enti Locali. Siamo partiti dal dissesto finanziario che accomuna molti comuni dell’area metropolitana, abbiamo poi parlato del bilancio e dei suoi costi per poi arrivare a parlare di una reale possibilità che hanno le amministrazioni pubbliche territoriali attraverso i fondi messi a disposizione dall’UE.”

“Per accedere ai fondi comunitari – ha aggiunto – è necessario conoscere in maniera dettagliata le procedure e i tempi, per questo motivo i professionisti hanno l’obbligo di studiare tutti gli aggiornamenti formativi che vengono predisposti dal nostro organismo”.

Giuseppe Vitagliano, consigliere dell’Odcec di Napoli Nord ha rimarcato che “gli enti pubblici – locali, regionali o nazionali – possono beneficiare di diversi fondi messi a disposizione dall’Unione Europea, tra cui investimenti destinati a sostenere il miglioramento della capacità istituzionale e dell’efficienza e i progetti per le infrastrutture locali”.

“Non tutti, forse, sono a conoscenza del fatto che è possibile richiedere finanziamenti ‘ad hoc’ per la gestione e la promozione di enti locali di diversa natura.

E’ necessario che le strutture pubbliche locali, sempre più disastrate economicamente e finanziariamente, si dotino di strutture altamente specializzate in grado di intercettare il ‘bando’, progettare, rendicontare e renderlo fruibile.

A supporto di questo processo – ha osservato – si colloca la figura del dottore commercialista , che con la sua professionalità e competenza rappresenta un elemento indispensabile affinché le amministrazioni comunali possano beneficiare delle opportunità messe a disposizione dall’Europa”.

Print Friendly, PDF & Email