“Mostri a parte” di Maurizio Casagrande al Teatro Cilea di Napoli

 

Dopo il grandissimo successo della scorsa stagione che ha registrato numerosi sold out, torna il nuovo esilarante spettacolo di e con Maurizio CasagrandeMostri a parte, scelta obbligata dell’attore napoletano per soddisfare le persistenti numerose richieste del pubblico, ma è già sold out in diverse città.

È tutto un freak show quello che assistiamo ogni giorno guardando la tv o andando al cinema o a teatro e anche smanettando sui vari social, personaggi inetti ma convinti della loro bravura artistica ed è questo ciò che analizza e approfondisce il regista, autore e attore Maurizio Casagrande in questo nuovo originale spettacolo.

«Nella messa in scena di questo spettacolo – racconta Maurizio Casagrande nelle sue note di regia – ho voluto giocare con i diversi linguaggi e le diverse tecnologie, costruendo un’esperienza multimediale, con divertimento e senza pretese o eccessi. La televisione, che lo spettacolo prende di mira, è inscatolata in un video ed essendo l’antitesi del teatro, la realtà è mostrata attraverso il teatro classico. La commedia, il dialogo a due, il monologo, la gag, il mio pane quotidiano. Il tema centrale di Mostri a parte è la pochezza del mondo della fiction, gli orrori generati dal web, la superficialità spesso volgare della tv d’intrattenimento, l’assoluta falsità della real TV e i pochi scrupoli di un certo tipo di personaggi».

Franco, dimenticata rockstar degli anni ’80, è sposato con la più giovane Ursula, conduttrice televisiva di grande successo, fervente ammiratrice negli anni d’oro della sua carriera, ma che oggi è la vera “star” di casa. Lui, un artista non particolarmente bravo, ma sincero e originale, e lei senza grandi capacità, ma priva di scrupoli e bravissima ad approfittare di chiunque per aumentare gli ascolti. Lui completamente fuori luogo nello show business dei giorni nostri, e lei perfettamente inserita nell’effimero mondo della televisione. Un uomo e una donna, ma in realtà il passato e il presente che si scontrano in campo neutro: Il teatro. Ursula, quasi per pietà, offre a Franco la possibilità di partecipare alla sua seguitissima trasmissione, ma la cosa si trasforma in un clamoroso flop. Le curve degli ascolti della sua esibizione sono più basse di quelle della pubblicità. Lui troverà il modo di risalire la china. Lei lo eliminerà dalla sua vita? Ma come fare? Lo spettacolo propone solo robaccia. Lui vede solo mostri intorno a lui, non più “sacri”, come un tempo, ma assolutamente “pagani”. Per farcela, dovrebbe diventare uno di loro!

Lo spettacolo è accattivante, divertente, Maurizio Casagrande è un costante incantatore di comicità, rende immenso il divertimento per il suo pubblico con le sue interazioni taglienti, con il suo omaggio a Totò citando di tanto in tanto alcune battute famose e la sua direzione intelligente che consente alle abilità comiche di ogni artista di esibirsi nel modo migliore, in effetti, gli attori sono formidabili talenti teatrali, maschere, clown e seriamente abili, inventivi e divertenti.

Mostri a parte, scritto da Maurizio Casagrande e Francesco Velonà, per la regia di Maurizio Casagrande, con Giovanna Rei, Fabio Balsamo, Tiziana De Giacomo Michele Capone, Marianna Liguori e Claudia Vietri. Scene di Sissy Granata e costumi di Maria Rosaria Riccio. Ideazione e realizzazione video Maurizio Casagrande.

Dopo le prime date sold out del 2020, ecco le prossime imminenti tappe dal 16 al 19 gennaio al Teatro Cilea di Napoli e il 24 gennaio a Salerno. Sugli account Facebook di Maurizio Casagrande e di  Italiaconcerti  potete seguire le date in continuo aggiornamento.

https://www.facebook.com/superbighouse/

https://www.facebook.com/italiaconcerti/

Print Friendly, PDF & Email