Coronavirus, (SAUES): “no passaggiate genitore figlio”

Coronavirus, (SAUES): “no passaggiate genitore figlio”- “A meno che non vi siano gravi disabilità che comportino l’assoluta e certificata necessità delle passeggiate all’aria aperta, siamo assolutamente sfavorevoli alle aperture del ministro per quelle genitore-figlio. Bisogna restare a casa, ne va della salute di tutti”.  Lo afferma Paolo Ficco, presidente nazionale del Saues, sindacato autonomo urgenza emergenza sanitaria.

“Più persone per strada  – spiega il presidente del Saues – equivale a maggior rischio di contagio, un lusso che soprattutto in questa fase di picco e di grave esposizione degli operatori sanitari, non possiamo assolutamente permetterci”.

“Chiediamo l’immediato ripensamento e, se del caso, anche per non vanificare i sacrifici fin qui fatti, misure ancor più restrittive a partire dall’obbligo dell’uso delle mascherine chirurgiche nei luoghi di lavoro, dove è più facile che possa avvenire il contagio. Fermo restando l’obbligo di fornire le ffp3 o le ffp2 a tutti gli operatori sanitari”, conclude Ficco.

Coronavirus, (SAUES): “no passaggiate genitore figlio”

Print Friendly, PDF & Email