Tennistavolo: Sant’Espedito Napoli promosso in serie A1

Si erano fermati a fine febbraio i campionati a squadre di tennis tavolo a causa della pandemia causata dal COVID19. In quel momento le due squadre principali della Sant’Espedito Napoli, associazione sportiva dilettantistica presieduta dal Presidente Paolo Persico e dal vicepresidente Enrico Carrieri, militavano in serie A2 e B2 con ottimi riscontri essendo entrambe in seconda posizione, con la squadra maggiore in piena lotta per la promozione e senza sconfitte al passivo.

La serie A2 guidata dal coach Davide Guidone era a due punti di distanza dalla capolista Norbello ma con ancora lo scontro diretto da svolgere e fino a quel momento aveva davvero ben figurato ponendo dietro di sé compagini più titolate sulla carta grazie alle ottime prestazioni dei proprio giocatori Marco Antonio Cappuccio, titolare nella nazionale giovanile Italiana, Francesco Palmieri e del giovane lituano Benas Skirmantas, fino a due anni fa titolare inamovibile della nazionale giovanile del suo paese.

Discorso simile quello per la serie B2 che , capitanata dal tecnico Pasquale Pirone che grazie ai giovani atleti Massimiliano Persico, Aniello Scognamiglio, Giuseppe Calarco – anche egli in nazionale giovanile – aiutati dall’esperto Alessandro Gagliano, si trovava a 4 lunghezze dalla capolista Frassati.

Ebbene, in data 28 aprile la Fitet, Federazione Italiana di Tennis Tavolo, ha dato notizia della promozione per entrambe le squadre per essersi classificate come migliori seconde. Pertanto la Sant’Espedito Napoli gareggerà nella massima serie nazionale, rappresentando Napoli e la Campania e confrontandosi con le massime espressioni sportive di questo sport. Esperienza non nuova,invece, ma comunque di grosso prestigio per la seconda squadra che si presenterà ai nastri di partenza della serie B1, terzo campionato nazionale.

 

Exit mobile version