Turismo, a Massa Lubrense arrivano i primi turisti: una famiglia americana e 3 ragazzi napoletani

 

Tre ragazzi di Napoli e una famiglia americana di base alla Nato sono i primi turisti accorsi per il ponte del 2 giugno al “Gocce di Capri” di Massa Lubrense che inaugura così la stagione post . «Abbiamo deciso di aprire più per un obbligo civico nei confronti dei nostri dipendenti, della nostra comunità e degli ospiti storici di prossimità» spiega Marco Cocurullo, general manager della struttura.

Una ripartenza con grandi difficoltà. «A giungo abbiamo un’occupazione del 20% contro quella del 95% dell’anno scorso, ma in qualche modo bisogna ripartire». E riguardo le regole sul distanziamento «siamo fortunati ad avere molto spazio esterno quindi non avremo problemi a seguire le linee guida del Governo e della regione ».

«Siamo all’anno zero del Bisogna reinventarsi per il turismo italiano, e quest’anno abbiamo deciso di rilanciare anche la pizzeria “Tonno e Campari”. Come gruppo Gocce intanto stiamo investendo in Puglia e alle Baleari con il nuovo progetto Exotic Villas by Gocce» conclude Cocurullo.

L’hotel residence “Gocce di Capri” è situato a soli 10 km dal centro di Sorrento e a 15 km da Positano, in un’area strategica da cui è possibile raggiungere molte delle principali attrazioni turistiche e patrimoni culturali come Pompei, la costiera amalfitana e Capri. L’hotel è gestito dalla Gocce – Villa & Resort Specialists, società specializzata nella gestione di ville di lusso, appartamenti, case vacanze e villaggi, con un portfolio di oltre 80 proprietà tra le costiere sorrentina e amalfitana, e in città come Sorrento, Amalfi, Massa Lubrense, Positano, Capri, Praiano, Napoli (www.goccedicapri.it).

Print Friendly, PDF & Email