Ricandidatura Raggi – Angelucci/Cotticelli (PD): basta ambiguità di una parte del PD su alleanza con il M5S a Roma, si parli della visione della Città, dei programmi e progetti e si convochino le primarie

La ricandidatura della ha stupito alcuni amici del che ancora sognavano un’alleanza con il a . Noi nonostante il Governo nazionale, frutto di una condizione di emergenza, siamo sempre stati contrari e lo diciamo a maggior ragione oggi. Non c’è alcuna possibilità di amalgama ne a Roma ne sopratutto nei municipi dopo 4 anni di opposizione durissima. Bisogna smetterla di rincorrere il “Palazzo” e bisogna immergersi nella realtà della nostra Città. Bisogna parlare della visione che abbiamo della prossima Roma, di programmi e progetti visto che non se ne vedono e bisogna farlo nei luoghi deputati del Partito che sono Assemblea e Direzione. Molto bene i nomi di Letta e Sassoli persone di altissimo profilo ma secondo noi anche loro uscirebbero rafforzati dal fare le primarie. Primarie che diventano obbligatorie nei municipi dove nessuno pensi di fare “caminetti”. Il nostro statuto parla chiaro. Si stabilisca la data delle primarie. Le regole si rispettano. “

Lo dichiarano in una nota Mariano e Carlo membri dell’ assemblea nazionale del Pd ed esponenti di Base Riformista

Print Friendly, PDF & Email